Spray al peperoncino a scuola: paura al Pfp di Sondrio

Otto studenti hanno avuto bisogno dell'intervento medico dopo che una bomboletta è stata azionata durante l'intervallo

Brutto episodio questa mattina, lunedì 11 marzo 2019, al Polo di Formazione Professionale (PFP) di Sondrio durante l'intervallo. Durante l'intervallo infatti 8 studenti sono rimasti contusi dopo che uno spray al peperoncino si è accidentalmente azionato. 

Un'intossicazione importante che ha  visto subito sul posto due ambulanze oltre che i Carabinieri, chiamati a fare luce sulla vicenda. Acora da accertare, sopratutto, chi abbia portato un elemento tanto pericoloso e come sia stato possibile che venisse azionato.

Ad oggi in Italia le bombolette sono in vendita liberamente in armerie, tabaccherie, farmacie e supermercati, oltre che ovviemente sul web. Alla base di questo spray una miscela di estratto di Cayenna (la pianta del peperoncino) acqua, glicoli e altre sostanze chimiche. La capsaicina è la sostanza che causa maggiormente irritazione agli occhi, con lacrimazione abbondante, e alla bocca.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Sondrio, il Comune vuole il night club sotto il Teatro Sociale

  • Attualità

    Si scioglie il ghiaccio in Val di Mello e riparte la polemica sulla sicurezza

  • Attualità

    Tornano gli autovelox sulla Statale 38

  • Attualità

    Inaugurata a Milano la mostra "Artisti e poeti per Camillo De Piaz - Una storia per immagini"

I più letti della settimana

  • Treno investe cervo, circolazione a singhiozzo tra Morbegno e Cosio

  • Mauro Corona in difesa della Val di Mello a Cartabianca su Rai 3

  • Sei imprenditori di Sondrio e Lecco salvano Tele Unica

  • Nessuno ritira il primo premio del Concorso di Natale? I commercianti la regalano a Cancro Primo Aiuto

  • Poliziotto cade da un muretto di 3 metri mentre insegue un sospettato, ferito

  • Val di Mello, la "Lega per i diritti delle persone con disabilità" contro il linguaggio della petizione

Torna su
SondrioToday è in caricamento