Alta Valle, offensiva contro lo spaccio: un arresto, una denuncia e due segnalazioni

A finire in manette è stato G.P., 26enne valtellinese

Offensiva dei carabinieri della Compagnia di Tirano contro il consumo e lo spaccio di droga in alta valle.

 Lunedì sera i militari della Stazione di Livigno hanno arrestato un uomo per il reato di detenzione ai fini di spaccio sostanze stupefacenti. A finire in manette è stato G.P., 26enne valtellinese. Durante un controllo degli avventori all’esterno di un “Après Ski” del Piccolo Tibet, il ragazzo, che è stato visto uscire dal locale e accendersi una sigaretta artigianale che aveva tutta l’aria di essere uno spinello, è stato perquisito e trovato in possesso di quattro dosi di marjuana già singolarmente confezionate e pronte per essere vendute.

 Gli uomini dell’Arma hanno quindi esteso la perquisizione al suo domicilio in Valdidentro dove, conservata in diversi barattoli nascosti sia all’interno dell’abitazione che sotto il sedile della propria auto, hanno trovato e sequestrato complessivamente 90 grammi circa di marjuana, un bilancino elettronico di precisione per la pesatura della sostanza e 215 euro, denaro ritenuto essere provento dell’attività di spaccio.

 L’uomo è stato quindi dichiarato in stato di arresto per il reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e sottoposto alla misura precatutelare degli arresti domiciliari. Giovedì mattina si è celebrata l’udienza di convalida davanti al G.i.p. del Tribunale di Sondrio che ha convalidato l’arresto, applicando a G.P. la misura cautelare dell’obbligo di firma alla polizia giudiziaria.

 

Nella serata di mercoledì, invece, i carabinieri della Stazione di Bormio, a seguito di un controllo della circolazione stradale effettuato in località Piandelvino di Valdidentro in collaborazione con gli agenti della Polizia Locale di Livigno, hanno denunciato per detenzione di sostanze stupefacenti un 35enne cittadino polacco in vacanza a Livigno il quale, nella propria autovettura, aveva nascosto circa 7 grammi di cocaina in uno degli schienali.

 

Martedì scorso, infine, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, nell’ambito di un servizio finalizzato alla prevenzione e repressione del traffico di stupefacenti, hanno segnalato alla Prefettura di Sondrio quali assuntori un cittadino svizzero 36enne, trovato in possesso di circa 1,5 grammi di eroina, ed un 22enne di Sondalo che portava addosso mezzo grammo di marjuana.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Solleva il cervo appena abbattuto ma si sbilancia cadendo nel dirupo: cacciatore perde la vita

  • Non si ferma al posto di blocco con la moto e scappa: arrestato agricoltore sondriese

  • Incidente stradale a Poggiridenti, grave un uomo

  • Nasce il loro secondo figlio e scelgono di restare a Santa Caterina Valfurva: «Radici per ritrovare equilibrio»

  • Rompe vetrina per recuperare la refurtiva nascosta il giorno prima: Carabinieri denunciano chiavennasco

  • Abusi sessuali su chierichetti, rinvio a giudizio per il don di Chiavenna

Torna su
SondrioToday è in caricamento