Spaccio di droga, arrestati due nigeriani latitanti

Uno spacciava nella zona di Morbegno, l'altro per le vie del capoluogo.

Si è conclusa, la settimana scorsa, la latitanza del nigeriano sfuggito all’arresto dei Carabinieri della Sezione Operativa di Sondrio durante l’Operazione Pearl.

L’attività dei Carabinieri, coordinati dal la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Sondrio, ha permesso di sgominare un’organizzazione di nigeriani dediti allo spaccio nel Capoluogo. L’operazione che si era conclusa alle prime luce del 6 giugno 2019, aveva portato all’arresto di 9 nigeriani.

L’uomo, anche lui sottoposto al provvedimento di custodia cautelare in carcere, era riuscito, inconsapevolmente, ad evitare la cattura fino a qualche giorno fa quando, di rientro dal suo Paese, è stato fermato all’aeroporto di Fiumicino, tratto in arresto e tradotto presso la Casa Circondariale di Civitavecchia a disposizione dell’A.G. del Capoluogo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Analoga conclusione anche per il nigeriano, richiedente asilo, destinatario di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla A.G. della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Sondrio durante l’indagine “area pulita” dei Carabinieri di Morbegno. L’attività condotta dai Carabinieri, si era conclusa a gennaio 2019, quando, a vario titolo sono stati arresti per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti 13 nigeriani e 2 italiani. L’uomo riusciva a sfuggire alla cattura ma la latitanza si è conclusa qualche giorno fa quando è stato arrestato a Lecco e tradotto presso il carcere d i Sondrio a disposizione della locale A.G.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tuffa da due metri dove l'acqua è poco profonda, attimi di panico a Sondrio

  • Morto improvvisamente lo psichiatra Giuseppe Zecca

  • Elicottero in avaria effettua atterraggio d'emergenza, paura a Colico

  • È il piccolo Gabriele il simbolo della ripartenza del Morelli dopo l'emergenza covid

  • La banca non le concede un prestito e si rivolge ad un'inserzione online: truffata

  • Un decesso ed un nuovo caso di positività al coronavirus in Provincia di Sondrio

Torna su
SondrioToday è in caricamento