Giornata intensa per l'elisoccorso ad Aprica

Due interventi hanno tenuto impegnati i tecnici Cnsas per tutta la giornata di martedì 13 agosto 2019

Il trasporto della donna ferita in Val Belviso

Due interventi, attivati a poca distanza di tempo uno dall’altro, hanno tenuto impegnati i tecnici Cnsas di Aprica per tutta la giornata di martedì 13 agosto 2019.

La prima richiesta è arrivata poco prima delle 10:30 per un uomo precipitato e recuperato dall’elicottero di Sondrio, con il supporto delle squadre da terra. La dinamica di quanto accaduto è ancora in fase di accertamento.

Di lì a poco altro allarme, stavolta per una ragazza con trauma a una caviglia. Era con altri due biker, turisti ucraini, partiti da Maslana, in provincia di Bergamo; poi hanno svalicato verso il Barbellino e la Val Belviso, in provincia di Sondrio.

Nella zona però non c’era copertura telefonica e quindi le comunicazioni erano molto difficoltose, uno di loro si è spostato fino a quando non è stato in grado di contattare i soccorsi.

Il tempo incerto ha ritardato le operazioni. Sul posto, oltre alla stazione di Aprica, anche quella di Sondrio della VII Delegazione Cnsas Valtellina - Valchiavenna e il Sagf - Soccorso alpino Guardia di finanza. L’intervento si è concluso nel tardo pomeriggio.

Potrebbe interessarti

  • Vipere: come riconoscerle e cosa fare in caso di morso

  • Che partenza la stagione dei funghi in Valtellina

  • Dove sono i controlli della velocità con gli autovelox fino al 18 agosto

  • Sondrio, quanto affetto per Nicola Giugni

I più letti della settimana

  • Sondrio in lutto, è morto l'avvocato Nicola Giugni

  • Vipere: come riconoscerle e cosa fare in caso di morso

  • Altro che amichevole estiva, tra Sondrio Calcio e Seregno finisce in rissa

  • Che partenza la stagione dei funghi in Valtellina

  • Sabato 17 agosto l'ultimo saluto a Nicola Giugni

  • Una coppia è stata aggredita e minacciata con una pistola giocattolo nel centro di Sondrio

Torna su
SondrioToday è in caricamento