Giornate intense per il Soccorso Alpino

Salvato un cittadino francese che faceva canyoning in Val Bodengo

Azioni di recupero con un palo mobile (Foto archivio)

Erano circa le ore 21.30 di mercoledì 14 agosto qunado la stazione Cnsas di Bormio è stata allertata da Soreu per soccorrere un uomo di 75 anni che aveva avuto un malore in baita, nel comune di Sondalo. La zona era raggiungibile solo a piedi. I tecnici e un medico del Cnsas, in collaborazione con Sagf - Soccorso alpino Guardia di finanza e Vigili del fuoco di Grosio, hanno raggiunto l’uomo; con barella portantina e mezzi fuoristrada lo hanno portato all'abulanza. L’intervento si è concluso alle 2.30. La stazione di Bormio nel pomeriggio era uscita anche per un altro intervento in zona Alpe Trela, presso i laghi di Cancano.

Intervento in Val Bodengo

Nel pomeriggio di Ferragosto intervento in Valchiavenna per un cittadino francese di 44 anni, infortunato nella forra del Bodengo 2, territorio del comune di Gordona. L’allertamento è arrivato alle 15:15. La presenza di cavi e la conformazione del terreno però rendevano difficoltoso l'utilizzo dell'elicottero e quindi, in accordo con la centrale, si è deciso di recuperare l’uomo con palo pescante per un centinaio di metri. L'intervento si è concluso intorno alle ore 18. Presenti alle operazioni, oltre ai tecnici Cnsas della stazione di Chiavenna, VII Delegazione, anche il Sagf della Guardia di finanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Domani i funerali di Nicola Scieghi

  • Valmalenco, marito accoltella la moglie

  • Tragico incidente a Pavia, muore 30enne di Castione

  • Valmalenco, accoltella la moglie e tenta il suicidio con il gas: arrestato

  • Droga nell'auto e una pistola illegale a casa, arrestato uomo di Piantedo

  • Troppa neve sulla strada, tir con rimorchio si intraversa sulla SS36

Torna su
SondrioToday è in caricamento