Sanità pubblica in sciopero il 28 novembre

La protesta "ci sarà a meno che non saranno accolte le nostre proposte nel maxiemendamento alla Legge di Stabilità"

Le assunzioni, la stabilizzazione dei precari, il contratto di lavoro. I motivi (e richieste) principali - questi - per cui, lunedì 28 novembre, sciopereranno medici, sanitari e veterinari.

La protesta della sanità pubblica - si legge nel comunicato dei sindacati, tra cui Cgil, Cisl e Uil - "ci sarà a meno che non saranno accolte le nostre proposte su contratti e assunzioni nel maxiemendamento alla Legge di Stabilità".

Potrebbe interessarti

  • Sondrio si disinfesta dalle zanzare, attenzione alla salute

  • La Valtellina vuole le Olimpiadi 2026, maxischermo a Sondrio per l'assegnazione

  • Innevamento artificiale, la Regione stanzia 9,4 milioni di euro

  • Torna "Sondrio è estate", si parte con la "Dance night"

I più letti della settimana

  • La frana in Val Lesina fa paura: 150 persone evacuate, altre 250 a rischio

  • Frontale in galleria a Verceia, automobilisti incastrati tra le lamiere

  • Sondrio si disinfesta dalle zanzare, attenzione alla salute

  • Mello, cade dalla moto: è grave

  • Persona dispersa nell'Adda: soccorsi in azione

  • I problemi della Scuola, la lettera di un'insegnante sondriese

Torna su
SondrioToday è in caricamento