Sciopero: i dipendenti pubblici incrociano le braccia

L'agitazione - indetta da USB - potrebbe coinvolgere anche i lavoratori della scuola e dei vigili del fuoco

Uno sciopero generale dei dipendenti pubblici è stato proclamato dalla sigla sindacale USB PI per giovedì 30 marzo.

L'agitazione  potrebbe coinvolgere "tutti i comparti del pubblico impiego, compresi i lavoratori della scuola, dei vigili del fuoco e i lavoratori precari di qualsiasi tipologia contrattuale (interinali, Lsu. Ltd, etc) su tutto il territorio nazionale" e, in particolare, "per la sanità lo sciopero è articolato da inizio turno del 30 marzo a fine dell'ultimo turno della stessa giornata", si legge in una nota.

Al fine, comunque, di contemperare il diritto allo sciopero con il godimento dei diritti della persona - per tutta la giornata - saranno assicurati i servizi pubblici essenziali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • C'è il primo caso di coronavirus in provincia di Sondrio: positivo al tampone un 17enne della Valdidentro

  • Coronavirus in Valchiavenna, Della Bitta: «Raccomando calma e responsabilità»

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: ora sono 27. Morta una donna

  • Frontale sulla Valeriana: grave un ragazzo

  • Coronavirus, parlano i genitori del 17enne di Valdidentro contagiato: «Appresa la positività dai media. Sconcertati per questo modus operandi»

  • Ruba un'auto, fermato aggredisce i Carabinieri: arrestato

Torna su
SondrioToday è in caricamento