Sciopero: i dipendenti pubblici incrociano le braccia

L'agitazione - indetta da USB - potrebbe coinvolgere anche i lavoratori della scuola e dei vigili del fuoco

Uno sciopero generale dei dipendenti pubblici è stato proclamato dalla sigla sindacale USB PI per giovedì 30 marzo.

L'agitazione  potrebbe coinvolgere "tutti i comparti del pubblico impiego, compresi i lavoratori della scuola, dei vigili del fuoco e i lavoratori precari di qualsiasi tipologia contrattuale (interinali, Lsu. Ltd, etc) su tutto il territorio nazionale" e, in particolare, "per la sanità lo sciopero è articolato da inizio turno del 30 marzo a fine dell'ultimo turno della stessa giornata", si legge in una nota.

Al fine, comunque, di contemperare il diritto allo sciopero con il godimento dei diritti della persona - per tutta la giornata - saranno assicurati i servizi pubblici essenziali.

Potrebbe interessarti

  • Insalata di pizzoccheri, indignazione social al supermercato di Milano

  • Lutto in Valtellina, è morto Emilio Triaca

  • Opere per le Olimpiadi 2026, la paura di Legambiente per il Parco dello Stelvio

  • Svizzera, in pensione l'uomo che decideva quando riaprire il Passo del Bernina dopo le chiusure

I più letti della settimana

  • Insalata di pizzoccheri, indignazione social al supermercato di Milano

  • L'Adda restituisce il corpo del 19enne gettatosi dal ponte

  • Lutto in Valtellina, è morto Emilio Triaca

  • Cade con la bici mentre fa downhill a Livigno, gravissimo bambino di 10 anni

  • Lo spettacolo della Re Stelvio Mapei, tutte le classifiche

  • Dopo 32 anni la Valtellina non dimentica l'alluvione del 1987

Torna su
SondrioToday è in caricamento