Rifiuti abbandonati e non differenziati, a Berbenno fototrappole contro gli incivili

La denuncia via social del Comune retico: «Alcune persone sono incuranti dei problemi ambientali, per esempio a Prato Maslino e al Gaggio di Polaggia. Abbandonano i rifiuti ingombranti al posto di portarli in piazzola»

Un divano abbandonato nelle località in quota di Berbenno

«Mentre le associazioni, come spesso accade, danno il buon esempio accogliendo l'appello della amministrazione ad attuare la raccolta differenziata alle feste e manifestazioni, resta irrisolto il problema del cattivo utilizzo dei cassonetti in montagna». Esordisce così il post, pubblicato sulla pagina Facebook del Comune di Berbenno, in cui si denuncia il cattivo comportamento di alcuni cittadini delle località in quota del paese retico, sopratutto nelle località di Prato Maslino ed il Gaggio di Polaggia.

66881548_1410188159130026_423748804932534272_n-2

«Alcune persone continuano a dimostrarsi incivili e incuranti dei problemi ambientali, abbandonando li i rifiuti ingombranti al posto di portarli in piazzola, costringendo a viaggi (a pagamento) ulteriori; utilizzando in maniera scorretta i cassonetti; non differenziando e non portando a valle plastica e carta. Ma soprattutto si dimostrano alquanto autolesioniste, perché così facendo aumentano di conseguenza i costi per la collettività e quindi anche le proprie tasse, visto che i costi vanno recuperati per legge attraverso la tassa rifiuti» continua la segnalazione polemica del Comune.

66846103_1410188149130027_4568444687123218432_n-2

Infine l'ultima (spiacevole) azione contro gli incivili: «Si avvisa che, dopo aver già utilizzato le fototrappole nei punti critici in paese, si provvederà a breve al piazzamento anche presso maggenghi ed alpeggi. Si ricorda che per i trasgressori è prevista una sanzione amministrativa fino a 500€» concludono gli Amministratori di Berbenno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torna la neve, c'è l'allerta in codice giallo per la provincia Sondrio

  • Cerve inseguite con lo scooter: la polizia provinciale interrogherà l'uomo che ha postato il video su Facebook

  • La neve continua a scendere a Livigno, Passo della Forcola chiuso definitivamente per l'inverno

  • Treni, da gennaio nuovi convogli per la ferrovia della provincia di Sondrio

  • Macabra scoperta a Sondrio: uomo trovato morto dopo diversi giorni

  • Un po' di Hollywood in Valgerola, Stanley Tucci nella valle orobica

Torna su
SondrioToday è in caricamento