Livigno, operaio non si accorge dell'arrivo della cabinovia e viene travolto

Il 40enne ha riportato gravi ferite alla testa ma non dovrebbe essere in pericolo di vita

L'intervento dell'elicottero di soccorso a Livigno

Un operaio di Livigno di 40 anni si trova ricoverato presso il reparto di neurochirurgia dell'ospedale Morelli di Sondalo in gravi condizioni dopo esser stato travolto da una cabina dell'impianto di risalita Tagliede. Il brutto incidente poco dopo le ore 9 di venerdì 7 febbraio 2020 nel Piccolo Tibet.

L'uomo stava operando per la manutenzione di alcune bocchette dell'innevamento artificiale quando, senza accorgersi dell'arrivo della cabinovia, ha alzato il capo finendo per esser travolto.

Le sue condizioni sono apparse immediatamente gravi. Sul luogo del pauroso infortunio sono prontamente giunti i soccorsi, compreso l'eliambulanza che ha poi trasferito a Sondalo il 40enne.

Sottoposto ad un'accurata serie di esami l'uomo nelle prossime ore verrà sottoposto ad un intervento chirurgico per ridurre l'ematoma riportato in testa.

Seppur le sue condizioni risultino gravi l'uomo non dovrebbe essere in pericolo di vita.

Su quanto accaduto stanno indagando gli esperti dell'ATS della Montagna congiuntamente ai carabinieri del Comando di Tirano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Valchiavenna, Della Bitta: «Raccomando calma e responsabilità»

  • Frontale sulla Valeriana: grave un ragazzo

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: ora sono 27. Morta una donna

  • Di nascosto vendeva superalcolici a giovanissimi: denunciato barista del centro di Morbegno

  • Ubriachezza, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale: richiesto il rimpatrio di tre giovani nel Morbegnese

  • Coronavirus, i casi salgono a sei: gravissimo un 38enne, si teme un focolaio

Torna su
SondrioToday è in caricamento