Sondrio, al via la riqualificazione della piazzetta di Triangia

Morelli: "E’ un intervento molto atteso dai residenti che da risalto alla frazione, ma anche a tutta la città, di cui queste località site in posizioni differenti o lontane dal centro sono parte integrante"

Foto di Massimo Dei Cas

Presentato il progetto esecutivo relativo alla riqualificazione della piazza principale all'ingresso del paese di Triangia: l’obiettivo è ridisegnare gli spazi per renderli più funzionali relativamente alla vocazione attuale di parcheggio, ma contemporaneamente valorizzare anche il ruolo di piazza principale favorendo la socializzazione e sistemando una serie di servizi per la comunità e per la città in generale, come ad esempio il parcometro per l’accesso sulle VASP e il fontanello Secam cosiddetto “dell'acqua del sindaco”.

Nel progetto è previsto anche il posizionamento della panchina della Ecoschool che si è classificata al secondo posto al recente concorso nazionale della settimana Europea riduzione rifiuti. Inoltre saranno ripristinate le alberature che qualche anno fa erano state eliminate per colpa di malattie che le avevano colpite, in un numero di 10 alberi nuovi. Ma le novità non finisco qui: si procederà con un marciapiede finora inesistente che circonda la piazza e che permetterà sia di abbattere le barriere architettoniche in ingresso dalla stessa e di realizzare un percorso pedonale più sicuro e separato dal transito delle auto sia lungo la strada che all'interno del parcheggio. Si tratta di un percorso obbligato per chi va ad esempio alla fermata dell'autobus o verso la zona del PLIS di Triangia, sempre più rinomata per passeggiate, escursioni ecc... grazie ad un’ampia rete sentieristica tuttora in continuo sviluppo, che riscuote molto gradimento: questo marciapiede e già studiato anche per una possibileprosecuzione fino a congiungersi con quello esistente al sagrato della chiesa. I lavori partiranno verso metà e si concluderanno per fine mese. L’investimento è di circa 50 mila euro.

“E’ un intervento molto atteso dai residenti che da risalto alla frazione, ma anche a tutta la città, di cui queste località site in posizioni differenti o lontane dal centro sono parte integrante: negli ultimi anni, soprattutto la presenza dell'ecomuseo e della sua sede sta portando qui molta attenzione e dinamismo; questa frazione sta vivendo una nuova fase di interesse, di curiosità e di riscoperta da parte di tantissime persone e sta diventando un po' il centro principale delle frazioni del Monte Rolla, sia per la sua ubicazione che per la specialità del suo territorio circostante - spiega Pierluigi Morelli, Assessore all’Urbanistica, ambiente e mobilità del Comune di Sondrio. Come amministrazione sosteniamo nei fatti l'associazionismo che qui è ancora particolarmente attivo e le eccellenze presenti perché la sopravvivenza di queste zone è legata alla forte identità ancora qui riconoscibile e non può prescindere dalla partecipazione dei residenti che ne sono gelosi e se ne curano: negli ultimi anni anche in tempi socialmente difficili legati alla soggettività e al disinteresse, a Triangia si producono ancora frutti di solidarietà e di vivacità (grazie a tutti quelli che si adoperano, su diversi fronti, per questa frazione)” conclude Morelli.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla statale a Castione Andevenno: scontro tra due auto e un furgone

  • Morto un anziano intossicato in un incendio a Traona

  • Esce di strada con l'auto, rocambolesco incidente a Castello dell'Acqua

  • Coscritti di Chiavenna esagerati: caos fuori da scuola, 16enne in ospedale

  • Ecco il nuovo piano della sanità provinciale: Sondrio fulcro della rete di ospedali sul territorio

  • Gordona, tragedia nei boschi: muore 83enne

Torna su
SondrioToday è in caricamento