Valmalenco, precipita e muore in montagna

A perdere la vita Franco Ferrari, di Chiesa in Valmalenco

Targedia in montagna nel  pomeriggio di domenica a Lanzada, sul ghiacciaio di Fellaria. 

 Un uomo è precipitato nel vuoto per decine e decine di metri sotto gli occhi impotenti della moglie e di un'amica. Un volo che non gli ha lasciato scampo.

    L'allarme è scattato poco prima delle 17. E soltanto in serata le squadre del Soccorso Alpino, con la collaborazione dei militari del Sagf della Guardia di Finanza di Sondrio, sono riuscite a recuperare il cadavere di Franco Ferrari, 53 anni, residente a Chiesa in Valmalenco, dove era titolare di un negozio.

Franco Ferrari lascia la moglie e tre figli.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Marina
    Marina

    Ciao Franco, la notizia della tua improvvisa scomparsa ci lascia senza parole, custodiremo nel cuore il prezioso ricordo della professionalità, della cortesia e della simpatia che ti hanno sempre contraddistinto e che facevano di te una bellissima persona. Marina e Franco Locatelli

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Assolto per vizio totale di mente il giovane che investì i passanti ai mercatini di Natale di Sondrio

  • Attualità

    A Calolzio vogliono poter disperdere le ceneri dei defunti nell'Adda

  • Attualità

    Anche Legambiente a favore del progetto di Ersaf in Val di Mello

  • Attualità

    Insanabile la frattura tra Comune e Consorzio turistico, il Melloblocco salta ancora

I più letti della settimana

  • Mauro Corona continua la sua battaglia: «Non andate a macellare la Val di Mello»

  • Assolto per vizio totale di mente il giovane che investì i passanti ai mercatini di Natale di Sondrio

  • Nessuno ritira il primo premio del Concorso di Natale? I commercianti la regalano a Cancro Primo Aiuto

  • Furti in città, ladri in azione a Sondrio

  • Sondrio, il Comune vuole il night club sotto il Teatro Sociale

  • Furti a Sondrio, la testimonianza: «Ho sentito i ladri scappare da casa mia»

Torna su
SondrioToday è in caricamento