Cade nel vuoto per 70 metri, morto escursionista italiano in Valposchiavo

L'uomo di 47 anni ha perso la vita mentre compiva una scalata su di una cascata di ghiaccio

Il luogo dell'incidente (Foto Polizia cantonale dei Grigioni)

Un italiano di 47 anni ha perso la vita lungo il pomeriggio di domenica 12 gennaio 2020 mentre compiva una scalata su di una cascata di ghiaccio in Val Poschiavo, in Svizzera, nella zona di Cavaglia, in località Lareit.

L'alpinista era in compagnia di altri 4 escursionisti quando, durante la discesa, ha perso l'equilibrio cadendo nel vuoto per una ventina di metri, urtando un lastrone di neve ghiacciata. L'instabilità del manto nevoso ha fatto cadere per altri 50 metri nel vuoto l'uomo che è morto sul colpo.

Alle operazioni di recupero della salma hanno partecipato un equipaggio della Rega, un elicottero dell’Heli Bernina e due "specialisti elicottero/SSE" del CAS-Sezione Bernina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Ministero pubblico dei Grigioni e la Polizia cantonale dei Grigioni hanno avviato un’inchiesta per stabilire le cause dell’infortunio. Non è ancora stata resa nota, ancora, l'identità del malcapitato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, come è facile ammalarsi. La storia del chirurgo del Morelli che spiega quanto è alto il rischio di contagio

  • La grave denuncia della Croce Rossa di Morbegno: «La gente ci nasconde i sintomi da coronavirus»

  • Sorico piange Emanuele, infermiere all'ospedale di Gravedona

  • Coronavirus, quasi 500 i contagiati in provincia di Sondrio. La mappa interattiva comune per comune

  • Delebio in lutto per la morte di Gianni

  • Coronavirus, anche in provincia di Sondrio il tampone si fa in auto. Come funziona

Torna su
SondrioToday è in caricamento