Pot Mobegno, raddoppia il servizio di Medicina dello Sport

Giulio Rossi: "L’obiettivo è quello di ampliare l’offerta di Medicina dello Sport in modo globale non soffermandoci, cioè, solo sulla certificazione per l’attività agonistica"

Si consolida, in Bassa Valtellina, il servizio di Medicina dello Sport di Asst ValtLario. Il servizio, già esistente da tempo a Sondalo, era stato esteso poco più di un anno fa al Pot di Morbegno, con un’offerta di tre ore settimanali. Ora l’attività raddoppia, andando ad interessare l’intera giornata del giovedì, con allestimento del servizio presso l’ambulatorio del Pot di Morbegno, diretto dal dottor Giulio Rossi, responsabile della Medicina dello Sport dell’ospedale Morelli di Sondalo.

Ad affiancare il dottor Rossi sarà lo staff di Medicina dello Sport di Morbegno. Le visite e gli esami saranno effettuati presso l’ambulatorio di Morbegno, attrezzato di tutto punto, dove verranno effettuate non solo le certificazioni per l’attività agonistica, richieste da singoli atleti e squadre, ma anche le consulenze medico-sportive nel loro complesso, comprensive di prestazioni specialistiche di cardiologia dello sport, di traumatologia dello sport e di riabilitazione.

"L’obiettivo è quello di ampliare l’offerta di Medicina dello Sport in modo globale – precisa il dottor Rossi – non soffermandoci, cioè, solo sulla certificazione per l’attività agonistica, pur importante e pur molto richiesta. Noi, a Morbegno, a beneficio della popolazione locale, ma anche di quella della Valchiavenna e del Medio e Alto Lario, vogliamo garantire una presenza qualificata, portandovi la nostra esperienza clinica e organizzativa, ultradecennale, testata su Sondalo in vari ambiti, dal cardiologico al polmonare. Un’esperienza dal significativo valore aggiunto, quindi, che pensiamo possa fare la differenza nel campo della Medicina dello Sport dei giorni nostri".

Un auspicio che ha già, peraltro, solide basi, considerato che il primo anno di attività sperimentale su Morbegno ha incontrato il gradimento e l’adesione della popolazione sportiva del posto. Di qui la volontà di estendere, ulteriormente, la copertura del servizio qualificato di Medicina dello Sport di Asst ValtLario in Bassa Valtellina e territori limitrofi, aumentando significativamente le visite e le prestazioni settimanali. Tutte le persone interessate ad accedere al servizio, quindi, da domani, potranno prenotarsi presso il Cup (800.216.128) e le casse aziendali.

Potrebbe interessarti

  • Il Passo Gavia è riaperto ma sembra un fiume

  • Suor Dorina, da Sondrio a Superiora generale di 1600 consorelle

  • «È solo un arrivederci», dalla demolizione dell'oratorio spunta il saluto che commuove

  • L'annuncio di Trenord: «Più treni tra Tirano e Milano»

I più letti della settimana

  • Grosio, caduta fatale da una scala: Ivano Negri non ce l'ha fatta

  • Valfurva, donna muore sul San Matteo

  • Il Passo Gavia è riaperto ma sembra un fiume

  • Domani riapre il Passo del Gavia

  • Furti in appartamento, ancora un colpo a Sondrio

  • Suor Dorina, da Sondrio a Superiora generale di 1600 consorelle

Torna su
SondrioToday è in caricamento