Mantello, clandestino espulso ritorna in Italia: arrestato

Il 25enne era già stato espulso nel luglio 2013

Nella mattina di ieri, venerdì14 ottobre, i Carabinieri del Comando Stazione di Traona hanno tratto in arresto MOUSLIH Mustapha, 25enne marocchino, che, dopo un’espulsione avvenuta nel 2013, è risultato essere nuovamente entrato clandestinamente nel territorio italiano.

L’uomo è stato notato dalla pattuglia dell’Arma mentre, in compagnia di un connazionale regolare in Italia, passeggiava sotto la pioggia per il centro di Mantello. Il marocchino è risultato privo di alcun documento d’identificazione e pertanto è stato accompagnato negli uffici del Comando Compagnia di Chiavenna dove, a seguito di fotosegnalamento, è stato identificato. Dal controllo è risultato che l’uomo era già entrato clandestinamente in Italia ed espulso nel luglio 2013 attraverso la frontiera di Roma Fiumicino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Applicando la vigente normativa in tema di contrasto all’immigrazione clandestina, che prevede l’arresto dello straniero che, dopo essere stato espulso dal territorio italiano, vi rifaccia clandestinamente rientro nei successivi 5 anni, i Carabinieri hanno tratto in arresto l’uomo, che comparirà questa mattina davanti al GIP per il rito direttissimo.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tragiche le ultime 24 ore in Valtellina e Valchiavenna: 11 morti

  • Madesimo, festa di compleanno tra carne e motoslitte alla faccia delle disposizioni anti-coronavirus

  • Coronavirus, i casi in Valtellina e Valchiavenna sono 303

  • Coronavirus, quelle ore di angoscia al telefono perché qualcuno aiuti il padre malato. Il racconto di una giovane valtellinese

  • Coronavirus, all'ospedale di Sondalo 13 decessi nelle ultime 72 ore

  • Coronavirus, morti 7 valtellinesi e valchiavennaschi nelle ultime 24 ore

Torna su
SondrioToday è in caricamento