Livigno, arrestato un giovane lettone

Sul 23enne pendeva un mandato d’arresto europeo per i reati di truffa e guida in stato di ebbrezza

Nella mattinata di venerdì 23 marzo gli agenti della Polizia di Stato hanno arrestato un ventisettenne lettone in esecuzione di un Mandato d’arresto europeo emesso dall’Autorità giudiziaria del suo paese, per i reati di truffa e guida in stato di ebbrezza, per i quali deve scontare una pena di anni 3.


Gli operatori di Polizia hanno rintracciato il giovane in un albergo di Livigno traendolo in arresto. In un primo momento hanno agito gli operatori che svolgono il servizio di soccorso e sicurezza in montagna nel Comprensorio di Livigno, subito dopo una volante ha provveduto a trasportare immediatamente il soggetto nei locali della Questura per le formalità di rito.

 

Il giovane è stato in seguito associato alla Casa Circondariale del Capoluogo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente. Sabato si è tenuta in Corte di Appello a Milano l’udienza di identificazione e convalida dell’arresto a seguito della quale si è provveduto a consegnare il cittadino lettone alle autorità competenti del proprio paese di origine.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    La Regione investe sul Parco dello Stelvio: in arrivo 19 milioni di euro

  • Attualità

    Passo della Forcola aperto per le Olimpiadi, gli svizzeri smentiscono accordo

  • Attualità

    Celebrazioni per la Pasqua al via: l'Omelia di monsignor Oscar Cantoni

  • Sport

    Il Giro d'Italia Handbike in arrivo a Tirano

I più letti della settimana

  • Incidente in galleria, auto contro ambulanza sulla SS36

  • Pol. Albosaggia in lutto per la morte di 'Peo'

  • Incendio Sorico, multa milionaria per la grigliata che ha dato il via al maxi rogo

  • Ancora un incidente sulla SS36 a Lecco: traffico per la Valtellina bloccato

  • L'orso si è svegliato ed è nella zona di Bianzone

  • Cossi riparte da Genova: incaricato della ricostruzione del Ponte Morandi

Torna su
SondrioToday è in caricamento