Livigno, arrestato un giovane lettone

Sul 23enne pendeva un mandato d’arresto europeo per i reati di truffa e guida in stato di ebbrezza

Nella mattinata di venerdì 23 marzo gli agenti della Polizia di Stato hanno arrestato un ventisettenne lettone in esecuzione di un Mandato d’arresto europeo emesso dall’Autorità giudiziaria del suo paese, per i reati di truffa e guida in stato di ebbrezza, per i quali deve scontare una pena di anni 3.


Gli operatori di Polizia hanno rintracciato il giovane in un albergo di Livigno traendolo in arresto. In un primo momento hanno agito gli operatori che svolgono il servizio di soccorso e sicurezza in montagna nel Comprensorio di Livigno, subito dopo una volante ha provveduto a trasportare immediatamente il soggetto nei locali della Questura per le formalità di rito.

 

Il giovane è stato in seguito associato alla Casa Circondariale del Capoluogo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente. Sabato si è tenuta in Corte di Appello a Milano l’udienza di identificazione e convalida dell’arresto a seguito della quale si è provveduto a consegnare il cittadino lettone alle autorità competenti del proprio paese di origine.

Potrebbe interessarti

  • Vipere: come riconoscerle e cosa fare in caso di morso

  • Che partenza la stagione dei funghi in Valtellina

  • Sondrio, quanto affetto per Nicola Giugni

  • Dove sono i controlli della velocità con gli autovelox fino al 18 agosto

I più letti della settimana

  • Sondrio in lutto, è morto l'avvocato Nicola Giugni

  • Vipere: come riconoscerle e cosa fare in caso di morso

  • Che partenza la stagione dei funghi in Valtellina

  • Sabato 17 agosto l'ultimo saluto a Nicola Giugni

  • Valfurva senza pace: dal Ruinon un enorme masso sulla strada, viabilità interrotta

  • Sondrio, quanto affetto per Nicola Giugni

Torna su
SondrioToday è in caricamento