Tragedia sulla Statale 38, sei morti nell'incidente

Una tragedia immane. Un'auto ha imboccato la Statale contromano, andando a schiantarsi con un'altra.

L'incidente

Terribile incidente sulla Statale 38 dello Stelvio nella serata di domenica 16 dicembre poco prima di Morbegno. Nello schianto fatale, avvenuto poco dopo le 22.45, a poca distanza dallo svincolo di Cosio nel territorio comunale di Cercino, sono sei le persone che hanno perso tragicamente la vita.

L'incidente stradale, un violento frontale causato da un probabile accesso in contromano di una delle due vetture coinvolte (anche se l'esatta dinamica è ancora al vaglio della Polizia stradale di Bellano) provocava la morte sul colpo di 6 persone.

Il forte impatto causava l'incendio dell'autovettura Fiat 500X il cui unico occupante, il conducente A.G. (nome cognome) del 1966 residente a Como veniva prontamente estratto da automobilisti in transito purtroppo già deceduto. Sull'altra autovettura si trovavano 5 occupanti anch'essi tutti deceduti a causa del violentissimo impatto J.C. (nome cognome) Classe 1992 conducente, G.Z. del 1985, N.P. del 1998, C.M. del1982, tutti residenti a Tirano e S.S. 1976 residente a Bologna.

Statale bloccata nella notte

La Statale è stata bloccata in direzione Sondrio fino a tarda notte per permettere i rilievi del caso e mettere in sicurezza l'area. 

Potrebbe interessarti

  • Insalata di pizzoccheri, indignazione social al supermercato di Milano

  • Lutto in Valtellina, è morto Emilio Triaca

  • A "Sondrio è estate" è la serata della Musica

  • Opere per le Olimpiadi 2026, la paura di Legambiente per il Parco dello Stelvio

I più letti della settimana

  • Insalata di pizzoccheri, indignazione social al supermercato di Milano

  • L'Adda restituisce il corpo del 19enne gettatosi dal ponte

  • Lutto in Valtellina, è morto Emilio Triaca

  • Lo spettacolo della Re Stelvio Mapei, tutte le classifiche

  • Cade con la bici mentre fa downhill a Livigno, gravissimo bambino di 10 anni

  • Valfurva, malore nella notte a 3100 metri: intervengono i soccorsi

Torna su
SondrioToday è in caricamento