Livigno ha un piccolo genio: Luigi Galli campione nazionale dei Giochi matematici

Fabio Molinari: "È bello che ad aggiudicarsi la vittoria sia stato un ragazzo del nostro territorio e mi auguro che possa avere grandi soddisfazioni anche alla finale a Parigi"

Luigi Galli insieme a papà Sebastiano, mamma Elena e al dirigente USt, Fabio Molinari

Si chiama Luigi Galli, ha 10 anni ed è di Livigno, dove frequenta la quarta A dell’Istituto Comprensivo Luigi Credaro. È stato lui ad aggiudicarsi il gradino più alto del podio nella categoria CE4 (ovvero i concorrenti della quarta Primaria) della finale nazionale dei Campionati di Giochi matematici che si è disputata  lo scorso 12 maggio presso la sede dell’Università Bocconi di Milano. Numeri, logica e intuizione, per Luigi sembrano non avere segreti e, con un tempo record di 53 minuti e 25 secondi, è riuscito a “sbaragliare” la concorrenza, classificandosi primo fra oltre mille partecipanti. Dopo aver conquistato le semifinali dei Giochi matematici che si sono disputate lo scorso 17 marzo a Livigno, Luigi è riuscito ad aggiudicarsi la vittoria anche alla finale di Milano.

«In realtà non mi aspettavo affatto di arrivare primo – racconta il piccolo Luigi –. La prova non era per niente semplice ma alla fine me la sono cavata bene. Fin dall’inizio speravo di arrivare almeno tra i primi 20 classificati per aver accesso ai campionati di Parigi che si terranno a fine agosto».

«Siamo davvero orgogliosi di lui – dicono mamma Elena e papà Sebastiano –. In questo modo Luigi potrà partecipare alla finale internazionale che si svolgerà in Francia».

«Sono molto felice per l’eccellente risultato raggiunto da Luigi – dichiara il dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Sondrio (UST), Fabio Molinari, che ha voluto incontrare il piccolo “campione” per congratularsi personalmente con lui –. È bello che ad aggiudicarsi la vittoria sia stato un ragazzo del nostro territorio e mi auguro che possa avere grandi soddisfazioni anche in occasione della competizione finale a Parigi. Iniziative di questo tipo fanno bene ai nostri studenti perché consentono loro di mantenere sempre allenata la

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Finisce nel burrone con il mezzo da lavoro che lo travolge: grave operaio valtellinese

  • Galbusera piange Franco Giandonati, storico manager del "Mago G"

  • Morbegno, cade dalla bici e si frattura una spalla

  • Solleva il cervo appena abbattuto ma si sbilancia cadendo nel dirupo: cacciatore perde la vita

  • Incidente stradale a Poggiridenti, grave un uomo

  • Denunciato pusher morbegnese nel "bosco della droga" tra Molteno e Bulciago

Torna su
SondrioToday è in caricamento