Valle Spluga, il maltempo blocca Statale 36

Frane e smottamenti hanno invaso la Statale 36. Il Liro è esondato nella zona del bypass di Gallivaggio

Il bypass di Gallivaggio Foto di Emanuela Gadola

Immagini impressionanti ci arrivano dalla Valle Spluga dove il maltempo, che sta colpendo tutta la provincia di Sondrio ha causato e sta causando numerosi danni. 

La Strada Stalae 36 è stata chiusa all'altezza di Somaggia di Samolaco. Le autorità hanno deviato il traffico veicolare sulla Provinciale Trivulzia. Analogamente anche la SS 36 è chiusa al traffico a causa di una frana caduta nel territorio comunale di San Giacomo Filippo, all'interno della frazione di Bette. Campodolcino e Madesimo non sono momentanemante collegate a causa di una frana caduta poco sopra la diga.

Il personale Anas è in loco per effettuare le necessarie indagini sui versanti e ripristinare il prima possibile la percorribilità della statale.

Nel video il bypass di Gallivaggio, inauguarto il 28 luglio scorso, è invaso da fango e detriti trasportati dal fiume Liro.

gadola emanuela-2

Questa invece la situazione dopo Isola, nel territorio comunale di Madesimo, in una foto postata su Facebook da Emanuela Gadola.

isola-2

corrent-2

Fango e detriti anche per le vie di Franciscio, frazione del Comune di Campodolcino.

62246625_10214457560857526_5792710473304506368_n-262309468_10214457558497467_7223434895022882816_n-2

Potrebbe interessarti

  • Vipere: come riconoscerle e cosa fare in caso di morso

  • Che partenza la stagione dei funghi in Valtellina

  • Sondrio, quanto affetto per Nicola Giugni

  • Temporali forti sulla provincia di Sondrio: c'è l'allerta

I più letti della settimana

  • Sondrio in lutto, è morto l'avvocato Nicola Giugni

  • Vipere: come riconoscerle e cosa fare in caso di morso

  • Valfurva senza pace: dal Ruinon un enorme masso sulla strada, viabilità interrotta

  • Che partenza la stagione dei funghi in Valtellina

  • Sabato 17 agosto l'ultimo saluto a Nicola Giugni

  • La frana del Ruinon ha raggiunto livelli di spostamento record? Per gli operatori va fatto brillare il versante

Torna su
SondrioToday è in caricamento