Frana di Novate Mezzola, oggi il sopralluogo

Dopo lo spavento per lo smottamento notturno avvenuto nella serata di venerdì 26 aprile in località Foppa si attende il parere geologico

Non è la prima volta che l'area della Foppa frana. Nella foto lo smottamento di ottobre 2018

Per fortuna rimane solo lo spavento. Non si registrano danni a case o persone dopo che nella serata di venerdì 26 aprile, attorno alle 21.30, alcuni grandi massi si sono staccati dalla parete rocciosa posta in località Foppa, all'interno del territorio comunale di Novate Mezzola.

Una caduta di qualche metro capace di provocare un forte boato senza, per fortuna, recare danni.  Nella zona, infatti, è stato costruito, qualche anno fa, un grande invaso pensato appositamente per raccogliere il materiale che spesso cade nell’area dell'ex cava della Foppa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Resta lo spavento. Sul posto i Vigili del Fuoco di Mese, dopo i controlli notturni, hanno messo in sicurezza la zona in attesa di ulteriori verifiche geologiche nella giornata di sabato 27 aprile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dal 3 giugno non un "liberi tutti", i divieti che restano in vigore

  • Coronavirus, in Valtellina e Valchiavenna 6 nuovi casi di contagio nelle ultime 48 ore

  • Droga già in dosi e contanti nascosti nel bagagliaio, arrestati tre giovani del Sondriese

  • L'ospedale Morelli di Sondalo sempre più centro covid-19, anche dopo l'emergenza

  • Coronavirus, le parole di Fontana: «Mascherine fino a quando non ci sarà un vaccino anti-covid»

  • Coronavirus, in Valtellina e Valchiavenna si muore ancora: 4 decessi nell'ultima giornata

Torna su
SondrioToday è in caricamento