Frana di Novate Mezzola, oggi il sopralluogo

Dopo lo spavento per lo smottamento notturno avvenuto nella serata di venerdì 26 aprile in località Foppa si attende il parere geologico

Non è la prima volta che l'area della Foppa frana. Nella foto lo smottamento di ottobre 2018

Per fortuna rimane solo lo spavento. Non si registrano danni a case o persone dopo che nella serata di venerdì 26 aprile, attorno alle 21.30, alcuni grandi massi si sono staccati dalla parete rocciosa posta in località Foppa, all'interno del territorio comunale di Novate Mezzola.

Una caduta di qualche metro capace di provocare un forte boato senza, per fortuna, recare danni.  Nella zona, infatti, è stato costruito, qualche anno fa, un grande invaso pensato appositamente per raccogliere il materiale che spesso cade nell’area dell'ex cava della Foppa.

Resta lo spavento. Sul posto i Vigili del Fuoco di Mese, dopo i controlli notturni, hanno messo in sicurezza la zona in attesa di ulteriori verifiche geologiche nella giornata di sabato 27 aprile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sequestrata un casa in Valtellina al maxi-evasore emiliano

  • Torna la neve, c'è l'allerta in codice giallo per la provincia Sondrio

  • Treni, da gennaio nuovi convogli per la ferrovia della provincia di Sondrio

  • La neve è tornata copiosa, lo spettacolo di Livigno innevata

  • Ossigeno per Santa Caterina Valfurva: apre la bretella comunale per "superare" il Ruinon

  • Valtellina e mondo dello sci in lutto, è morto Mario Cotelli

Torna su
SondrioToday è in caricamento