Sondrio, controlli alla stazione ferroviaria: la polizia ritrova 232 grammi di marjuana in un muro

La sostanza stupefacente è stata trovata celata dentro un sacco nero, nascosta in una cavità. Avviate le indagini

La droga rivenuta nel sacchetto abbandonato dagli agenti della polizia

Durante un ordinario controllo del territorio gli Agenti della Questura di Sondrio, lungo la giornata di sabato 25 gennaio 2020, hanno rinvenuto e sequestrato 232 grammi di sostanza stupefacente destinata, certamente, ad alimentare il mercato dello spaccio nel capoluogo valtellinese.

In particolare, i poliziotti, impegnati nel pattugliamento delle vie limitrofe alla stazione ferroviaria, hanno rinvenuto, all’interno della cavità di un muro di uno stabile in disuso, un sacco in plastica di colore scuro che ha destato da subito in loro il sospetto.

Approfondendo il controllo, gli agenti hanno rinvenuto all'interno ulteriori sacchetti contenenti la droga di tipo “marijuana”.

La sostanza è stata sequestrata e sono in corso gli accertamenti per risalire agli autori del reato. Non è da escludere che la sostanza stupefacente sia stata abbandonata alla vista della volante della Polizia di Stato.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • C'è il primo caso di coronavirus in provincia di Sondrio: positivo al tampone un 17enne della Valdidentro

  • Coronavirus, parlano i genitori del 17enne di Valdidentro contagiato: «Appresa la positività dai media. Sconcertati per questo modus operandi»

  • Coronavirus, altri due ragazzi di 17 anni contagiati in provincia di Sondrio

  • Coronavirus in Valchiavenna, Della Bitta: «Raccomando calma e responsabilità»

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: ora sono 27. Morta una donna

  • Coronavirus in provincia di Sondrio, si attende l'esito di 9 tamponi

Torna su
SondrioToday è in caricamento