Coronavirus, si filma mentre va a "salvare" la fidanza dalla quarantena (falsa). Denunciato 30enne di Piantedo che voleva farsi pubblicità

L'"artista" ha violato le disposizioni del DPCM dell’8 marzo che limita la circolazione per fermare il contagio da covid-19

La "storia" pubblicata dal 30enne per immortalare la sua "impresa"

Un uomo di 30 anni residente a Piantedo è stato denunciato ieri dai Carabinieri della Stazione di Delebio per aver violato le disposizioni del DPCM dell’8 marzo per contrastare l'emergenza coronavirus secondo il quale si possono lasciare le proprie abitazioni soltanto per motivi di lavoro o per ragioni di salute o per altre necessità, quali, per esempio, l’acquisto di beni essenziali.

L’uomo nella mattinata di ieri ha lasciato la provincia di Sondrio per recarsi nella vicina provincia di Como, precisamente a Dongo, per andare dalla fidanzata, farla salire sulla sua auto e portarla nella sua abitazione.

Non contento di aver palesemente violato le norme per il contenimento del virus, si è anche ripreso con il cellullare e, durante una "storia" su Instagram (con tanto di hashtag di rito #coronavirus) , oltre a vantarsi per il suo pericoloso gesto, posto in essere nonostante i numerosi posti di controllo, affermava anche che la ragazza era sottoposta a quarantena.

Il video, rimosso dopo la denuncia, aveva anche deciso di pubblicarlo sulla pagina facebook.

Chi può spostarsi e come: le regole 

I carabinieri si sono messi sulle tracce dell’uomo per identificare lui e la ragazza “scappata dalla quarantena”, scoprendo che effettivamente i due avevano violato le prescrizioni del decreto muovendosi, senza giustificato motivo, a cavallo di due province lombarde, ma non vi era alcuna quarantena in atto o positività.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per entrambi è scattata quindi la denuncia per inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità mentre l’uomo, che ha dichiarato ai carabinieri di volersi fare pubblicità per diventare un personaggio ed agevolare così la sua carriera artistica, è stato denunciato anche procurato allarme.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, come è facile ammalarsi. La storia del chirurgo del Morelli che spiega quanto è alto il rischio di contagio

  • Sorico piange Emanuele, infermiere all'ospedale di Gravedona

  • La grave denuncia della Croce Rossa di Morbegno: «La gente ci nasconde i sintomi da coronavirus»

  • Coronavirus, quasi 500 i contagiati in provincia di Sondrio. La mappa interattiva comune per comune

  • Delebio in lutto per la morte di Gianni

  • Coronavirus, anche in provincia di Sondrio il tampone si fa in auto. Come funziona

Torna su
SondrioToday è in caricamento