CuoriCino, i giovani di Cino insieme per dare una svolta al paese

Un gruppo nato per valorizzare il piccolo centro della Costiera dei Cech

Un grande cuore, quello di un gruppo di giovani accomunati dalla voglia di impegnarsi per il proprio paese, che diventa piccolo soltanto nel nome con il quale hanno battezzato la loro associazione: CuoriCino. Nel piccolo centro della costiera dei Cech c’è grande fermento per la nascita di un organismo che si pone l’obiettivo di organizzare eventi e iniziative, di tutelare, valorizzare e rilanciare la montagna: voglia di vivere più intensamente la comunità e il territorio e di ritrovarsi tutti insieme, anche recuperando vecchie tradizioni che i giovani conoscono soltanto dai racconti di genitori e nonni.

«Amiamo il nostro paese e vogliamo animarlo coinvolgendo gli altri residenti - spiega il presidente di CuoriCino Mattia Sbardella, 29 anni -. Abbiamo tante idee e voglia di realizzarle per questo abbiamo deciso di creare un’associazione in grado di operare in autonomia ma anche di collaborare con gli altri sodalizi già presenti». Il gruppo è formato da una decina di persone ma è pronto ad allargarsi.

Nessuna anticipazione sulle idee, ma tutto lascia supporre che non trascorrerà molto tempo prima della presentazione ufficiale. Le feste e i momenti conviviali risvegliano lo spirito di comunità e moltiplicano la voglia di stare insieme, ma lo sguardo di CuoriCino va oltre i residenti. «Un paese vivo e animato diventa attrattivo anche per i turisti - continua il presidente Mattia Sbardella -, per questo motivo cercheremo di puntare sulle peculiarità di Cino e sulle sue tradizioni per creare proposte in grado di catturare l’interesse dei nostri compaesani ma anche di chi proviene da fuori provincia, rilanciando l’antica vocazione turistica».

A Cino si guarda al futuro con grande ottimismo, non mancano l’entusiasmo e le risorse per una svolta: la nascita di CuoriCino ne è la prova.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lo spettacolo della neve in Valtellina

  • Livigno, troppa neve sul Passo del Foscagno: chiuso per 4 ore per motivi di sicurezza

  • Compra banconote sbiancate credendo siano vere, truffato ristoratore di Bianzone

  • La neve continua a scendere a Livigno, Passo della Forcola chiuso definitivamente per l'inverno

  • Camion con cronotachigrafo manomesso: denunciati tre valtellinesi

  • In Valtellina i carabinieri antiterrorismo

Torna su
SondrioToday è in caricamento