Faedo Valtellino: cinghiale troppo vicino a case e bambini, verrà abbattuto

Immortalato dalle fototrappole un grosso esemplare maschio che tutte le sere raggiunge l'abitato di Martini

Uno scatto della fototrappola (Foto di G.M.)

Sta creando non poco scompiglio un cinghiale che, notte tempo, dalla Val Venina discende il sentiero fino all’abitato di Martini, all’interno del territorio comunale di Faedo Valtellino, per cibarsi. Sono alcune settimane, infatti, che nei pressi della frazione orobica, a pochi metri dalle abitazioni, vengono segnalate tracce dell’ungulato. Una presenza oramai divenuta abituale che, sfruttando il buio della sera, ha recato non pochi danni a prati, orti e vigne.

 

Danni che, anche alla luce di una cospicua presenza di bambini, specie in queste settimane estive, hanno spinto gli abitanti di Martini a rivolgersi al Comune e agli esperti della Provincia in materia di caccia e pesca. Dalla segnalazione al sopralluogo il passo è stato breve.

Grazie all’installazione di una fototrappola è stato possibile immortalare il grosso animale, probabilmente un maschio, durante le sue scorribande notturne in prossimità delle case.

L’orario della prima scorribanda documentata, registrata dalla macchina fotografica alle ore 21.24, quando ancora i bambini stavano giocando nella contrada, hanno spinto la Polizia provinciale a considerare la possibilità di abbattere il cinghiale.

Nelle prossime ore 3 cacciatori, abilitati all’abbattimento controllato, ed incaricati dalla Provincia, si apposteranno a Martini per fermare per sempre l’animale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non si ferma al posto di blocco con la moto e scappa: arrestato agricoltore sondriese

  • Incidente stradale a Poggiridenti, grave un uomo

  • Nasce il loro secondo figlio e scelgono di restare a Santa Caterina Valfurva: «Radici per ritrovare equilibrio»

  • Rompe vetrina per recuperare la refurtiva nascosta il giorno prima: Carabinieri denunciano chiavennasco

  • Tre giornaliste sondriesi protagoniste di "Reazione a catena" su Rai 1

  • Abusi sessuali su chierichetti, rinvio a giudizio per il don di Chiavenna

Torna su
SondrioToday è in caricamento