Investì un ciclista sulla Statale 38, albanese condannato ad un anno e mezzo

Il primo caso in Provincia dopo le nuove disposizioni dopo la legge sull'Omicidio Stradale

Dopo aver travolto e ferito gravemente un ciclista sulla statale 38, si era dato alla fuga e per questo motivo un albanese, residente in Bassa Valle venne arrestato e al processo ha patteggiato la pena di un anno e mezzo con la condizionale.

L’incidente a giugno all’altezza di Regoledo di Cosio poco dopo le 8 di mattina. Il 27enne, che stava viaggiando su di uno scooter 125 privo di assicurazione e senza patente uscì  dall'incidente illeso e si allontanò, mentre il ciclista, classe 1941, aveva riportato delle gravi lesioni, per lui fu necessario il ricovero d’urgenza all’ospedale di Gravedona e un intervento chirurgico.

I Carabinieri avevano poi rintracciato il pirata sul luogo di lavoro dove si era recato nel tentativo di fare perdere le sue tracce.

Potrebbe interessarti

  • Insalata di pizzoccheri, indignazione social al supermercato di Milano

  • Lutto in Valtellina, è morto Emilio Triaca

  • A "Sondrio è estate" è la serata della Musica

  • Opere per le Olimpiadi 2026, la paura di Legambiente per il Parco dello Stelvio

I più letti della settimana

  • Insalata di pizzoccheri, indignazione social al supermercato di Milano

  • L'Adda restituisce il corpo del 19enne gettatosi dal ponte

  • Lutto in Valtellina, è morto Emilio Triaca

  • Cade con la bici mentre fa downhill a Livigno, gravissimo bambino di 10 anni

  • Lo spettacolo della Re Stelvio Mapei, tutte le classifiche

  • Valfurva, malore nella notte a 3100 metri: intervengono i soccorsi

Torna su
SondrioToday è in caricamento