Cerve inseguite con lo scooter: la polizia provinciale interrogherà l'uomo che ha postato il video su Facebook

Dopo la grande indignazione in tutta Italia avrà un nome e cognome il responsabile dello sciocco gesto di Morbegno

Avrà un nome ed un cognome l’uomo che, in sella al suo scooter, nei pressi del Ponte di Ganda a Morbegno, si è lanciato all’inseguimento di tre cerve tanto da spingerne una a lanciarsi nel fiume Adda dall’altezza di 25 metri.

La Polizia provinciale ha infatti deciso di avviare un’indagine per accertare le responsabilità, non facendo così cadere nel vuoto l’immensa indignazione che ha scatenato in tutta Italia la pubblicazione su Facebook del video.

«Fisicamente non abbiamo ancora rintracciato il responsabile di questa “impresa”. Stiamo indagando per ricostruire quanto accaduto» ha commentato Graziano Simonini, comandante della polizia provinciale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Fin da quando abbiamo ricevuto il video, la sera di domenica 10 novembre, ci siamo messi all’opera per dare un nome al responsabile. Dobbiamo capire se chi ha pubblicato il video su Facebook sia effettivamente l’autore dell’inseguimento» ha aggiunto Simonini. 

Nei prossimi giorni la polizia provinciale interpellerà l’uomo del Morbegnese che ha pubblicato il video sul celebre social network, prima di esser subissato di critiche ed esser obbligato a chiudere il proprio profilo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Se non riusciremo così a fare chiarezza su quanto accaduto, ci appoggeremo alla polizia postale. Grazie alla tecnologia a sua disposizione sarà più facile individuare i responsabili» ha concluso io comandante della polizia provinciale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Berbenno, 42enne stroncato da malore a Prato Maslino

  • Uomo trovato senza vita sul sentiero della Val Codera

  • Si tuffa da due metri dove l'acqua è poco profonda, attimi di panico a Sondrio

  • Sondrio, dopo 58 anni chiude l'asilo dei Salesiani: la preoccupazione per le 73 famiglie iscritte

  • Tre gemelli di Albosaggia da record alla maturità, il riconoscimento del dirigente scolastico

  • È il piccolo Gabriele il simbolo della ripartenza del Morelli dopo l'emergenza covid

Torna su
SondrioToday è in caricamento