Bormio, sorpresi dalla nebbia in quota: interviene il Soccorso Alpino

I due escursionisti non potevano rientrare per via della fitta nebbia

Due escursionisti si sono trovati in difficoltà nella stasera di ieri, lunedi 14 ottobre, in prossimità della cima Solena nel territorio comunale di Bormio.

Nonostante fossero ben equipaggiati, sono stati sorpresi da una nebbia fitta e scendere a valle era diventato impossibile. Verso le 17:30 hanno chiesto aiuto e quindi sono stati attivati i tecnici della stazione di Bormio, il Sagf - Soccorso alpino Guardia di finanza e i Vigili del fuoco, che li hanno raggiunti a piedi.

I soccorritori hanno utilizzato il gps per mantenere l’orientamento. La discesa poteva essere pericolosa per via di alcuni tratti rocciosi, facilmente evitabili in condizioni ottimali ma non al buio e con la nebbia. L’intervento ha richiesto tutta la competenza e la collaborazione possibili da arte loro, per un esito positivo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I due escursionisti infatti, entrambi residenti in Alta Valtellina, sono stati accompagnati a valle, illesi, in tarda serata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dal 3 giugno non un "liberi tutti", i divieti che restano in vigore

  • Coronavirus, in Valtellina e Valchiavenna 6 nuovi casi di contagio nelle ultime 48 ore

  • Droga già in dosi e contanti nascosti nel bagagliaio, arrestati tre giovani del Sondriese

  • L'ospedale Morelli di Sondalo sempre più centro covid-19, anche dopo l'emergenza

  • Coronavirus, le parole di Fontana: «Mascherine fino a quando non ci sarà un vaccino anti-covid»

  • Coronavirus, in Valtellina e Valchiavenna si muore ancora: 4 decessi nell'ultima giornata

Torna su
SondrioToday è in caricamento