Val Bodengo, ragazza si ferisce alla schiena e al bacino: in ospedale

La 13enne stava praticando canyoning con una guida

Intervento per il Soccorso Alpino e Speleologico nella zona del Bodengo 2 in Valchiavenna, a circa 900 metri di quota.

Una ragazza di 13 anni olandese, intorno alle 11 di oggi, lunedì 7 agosto, stava praticando canyoning con una guida, ma durante un tuffo nel torrente ha riportato un politrauma alla schiena e al bacino. È stata recuperata con la tecnica del contrappeso dai soccorritori della VII Delegazione Valtellina - Valchiavenna e dalla squadra forre del CNSAS Lombardo (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico), in collaborazione con il SAGF - Soccorso alpino Guardia di Finanza.

Quindici i tecnici intervenuti; l’hanno portata dalla forra alla strada con un sistema di corde. Il medico l’ha visitata, ha verificato i parametri e poi con l’elicottero la ragazza è stata trasferita all' ospedale "Papa Giovanni XXIII" di Bergamo. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Solleva il cervo appena abbattuto ma si sbilancia cadendo nel dirupo: cacciatore perde la vita

  • Non si ferma al posto di blocco con la moto e scappa: arrestato agricoltore sondriese

  • Incidente stradale a Poggiridenti, grave un uomo

  • Nasce il loro secondo figlio e scelgono di restare a Santa Caterina Valfurva: «Radici per ritrovare equilibrio»

  • Rompe vetrina per recuperare la refurtiva nascosta il giorno prima: Carabinieri denunciano chiavennasco

  • Abusi sessuali su chierichetti, rinvio a giudizio per il don di Chiavenna

Torna su
SondrioToday è in caricamento