Val Bodengo, ragazza si ferisce alla schiena e al bacino: in ospedale

La 13enne stava praticando canyoning con una guida

Intervento per il Soccorso Alpino e Speleologico nella zona del Bodengo 2 in Valchiavenna, a circa 900 metri di quota.

Una ragazza di 13 anni olandese, intorno alle 11 di oggi, lunedì 7 agosto, stava praticando canyoning con una guida, ma durante un tuffo nel torrente ha riportato un politrauma alla schiena e al bacino. È stata recuperata con la tecnica del contrappeso dai soccorritori della VII Delegazione Valtellina - Valchiavenna e dalla squadra forre del CNSAS Lombardo (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico), in collaborazione con il SAGF - Soccorso alpino Guardia di Finanza.

Quindici i tecnici intervenuti; l’hanno portata dalla forra alla strada con un sistema di corde. Il medico l’ha visitata, ha verificato i parametri e poi con l’elicottero la ragazza è stata trasferita all' ospedale "Papa Giovanni XXIII" di Bergamo. 

Potrebbe interessarti

  • Il Passo Gavia è riaperto ma sembra un fiume

  • Suor Dorina, da Sondrio a Superiora generale di 1600 consorelle

  • «È solo un arrivederci», dalla demolizione dell'oratorio spunta il saluto che commuove

  • L'annuncio di Trenord: «Più treni tra Tirano e Milano»

I più letti della settimana

  • Grosio, caduta fatale da una scala: Ivano Negri non ce l'ha fatta

  • Valfurva, donna muore sul San Matteo

  • Il Passo Gavia è riaperto ma sembra un fiume

  • Dopo il Piano industriale in Creval girandola di manager

  • Furti in appartamento, ancora un colpo a Sondrio

  • Scende dal finestrino del treno in corsa, 18enne in ospedale

Torna su
SondrioToday è in caricamento