Sondrio: profugo del Gambia arrestato per violenza sessuale su ragazzo disabile

Il gambiano ha avvicinato il 19enne e, dopo averlo fatto spogliare, lo ha palpeggiato nelle parti intime

Nel pomeriggio di giovedì 3 ottobre, è stato convalidato dal G.I.P. del Tribunale di Sondrio il fermo di indiziato di delitto per violenza sessuale a carico di S.M., nato il 15.04.96 in Gambia, richiedente asilo, residente in Sondrio. Il gambiano, nella giornata di lunedì 30 settembre aveva avvicinato un ragazzo disabile, kosovaro di 19 anni, e, dopo averlo fatto spogliare, lo aveva palpeggiato nelle parti intime.

L’intervento degli Agenti della Questura di Sondrio era avvenuto su richiesta della sorella della vittima che, preoccupata per l’allontanamento del fratello, aveva deciso di allertare la Polizia di Stato. Nello specifico, giunti all’incrocio di via Caimi con via Trento, gli Agenti della Squadra Volante, hanno rintracciato l’autore del reato e hanno, con l’aiuto delle testimonianze dei presenti, su tutti i responsabili dell'accoglienza del profugo, ricostruito l’accaduto.

Mentre l’aggressore è stato accompagnato presso gli uffici di via Sauro per gli ulteriori accertamenti, la vittima, sentito il P. M. di turno, Dott. Stefano La Torre, è stata accompagnata presso il presidio ospedaliero dove è stato sottoposto alla procedura prevista dal Protocollo Antiviolenza.

Nel corso della serata, acquisiti gli ulteriori elementi di prova, considerato il pericolo di fuga dell’indiziato, gli Agenti della Questura hanno provveduto ad effettuare il fermo di polizia giudiziaria dell’indiziato e lo hanno condotto presso la locale casa circondariale. Sono in corso le indagini per risalire ad eventuali ulteriori responsabili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • C'è il primo caso di coronavirus in provincia di Sondrio: positivo al tampone un 17enne della Valdidentro

  • Coronavirus, altri due ragazzi di 17 anni contagiati in provincia di Sondrio

  • Coronavirus, parlano i genitori del 17enne di Valdidentro contagiato: «Appresa la positività dai media. Sconcertati per questo modus operandi»

  • Coronavirus in Valchiavenna, Della Bitta: «Raccomando calma e responsabilità»

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: ora sono 27. Morta una donna

  • Due casi di coronavirus nei Grigioni, sono due bambini italiani in vacanza in Engadina

Torna su
SondrioToday è in caricamento