Si nascondeva in Valtellina: arrestato latitante

Il 34enne kosovaro era sfuggito ad una maxi operazione nazionale, partita da Palermo il luglio scorso. È accusato di associazione per delinquere transnazionale, favoreggiamento aggravato dell’immigrazione clandestina, riciclaggio e traffico d’armi da guerra

L'arresto del latitante

Nel primo pomeriggio di mercoledì 22 maggio 2019 i militari del Nucleo Investigativo di Sondrio hanno fatto scattare le manette ai polsi di un cittadino del Kosovo classe 1985. L’uomo era sfuggito alla maxi operazione scattata alle prime ore del 2 luglio 2018 in diverse provincie italiane. Aveva trovato rifugio all’estero, verosimilmente nel suo Paese d’origine, ma da qualche giorno aveva fatto rientro in Italia, in bassa Valtellina.

Sulle sue tracce si sono subiti messi gli investigatori dell’Arma del capoluogo, stringendo man mano le maglie delle ricerche fino ad arrivare alla sua cattura. L’uomo era destinatario di un decreto di fermo di indiziato di delitto emesso dall’Autorità Giudiziaria di Palermo per gravissimi reati. Dalle indagini svolte dai Carabinieri del Nucleo Informativo di Palermo non sono emersi reati commessi nella provincia di Sondrio.

Dell’arresto è stata informata la Procura della Repubblica di Palermo e la Procura della Repubblica di Sondrio nella persona del Sostituto Procuratore dott.ssa Contaldo. Dopo le formalità di rito l’uomo è stato ristretto presso la casa circondariale di Sondrio. È accusato di associazione per delinquere transnazionale, favoreggiamento aggravato dell’immigrazione clandestina, riciclaggio e traffico d’armi da guerra.

Potrebbe interessarti

  • Vipere: come riconoscerle e cosa fare in caso di morso

  • Che partenza la stagione dei funghi in Valtellina

  • Dove sono i controlli della velocità con gli autovelox fino al 18 agosto

  • Sondrio, quanto affetto per Nicola Giugni

I più letti della settimana

  • Sondrio in lutto, è morto l'avvocato Nicola Giugni

  • Vipere: come riconoscerle e cosa fare in caso di morso

  • Altro che amichevole estiva, tra Sondrio Calcio e Seregno finisce in rissa

  • Che partenza la stagione dei funghi in Valtellina

  • Sabato 17 agosto l'ultimo saluto a Nicola Giugni

  • Una coppia è stata aggredita e minacciata con una pistola giocattolo nel centro di Sondrio

Torna su
SondrioToday è in caricamento