Morbegno, droga e contanti in tasca: arrestato marocchino irregolare dopo una fuga rocambolesca

I carabinieri lo hanno dovuto inseguire fino su un terrazzo di un'abitazione privata

La droga ed i contanti sequestrati dai carabinieri

Nel corso di un servizio antidroga i carabinieri della Compagnia di Sondrio hanno tratto nei giorni scorsi in arresto un cittadino marocchino 24enne, senza fissa dimora, nullafacente, irregolare sul territorio italiano, gravato da pregiudizi di polizia.

Il ragazzo, nella nottata del 30 dicembre 2019 scorso, era stato notato a Morbegno mentre si spostava  in bicicletta. Fermato per un controllo, i militari gli hanno chiesto i
documenti ma il marocchino ha cercato di distrarre i militari. Accortisi del tentativo, i militari si sono avvicinati ma il fermato, con un guizzo, ha abbandonato la bicicletta ed ha iniziato a correre.

Per evitare di essere preso, ha scavalcato un muro e successivamente un cancello di un’abitazione privata trovandosi però su di un terrazzo a diversi metri dal suolo con i carabinieri ormai alle sue spalle. Vista la situazione, il 24enne ha tirato fuori dalla felpa una bustina di cocaina e dandogli un morso per disperderne il contenuto, nonostante
l’alto valore economico.

Un'operazione tanto repentina quanto utile solo in parte. Alla fine i militari durante la perquisizione sono riusciti a trovare 1,5 gr di cocaina, residuo di quella dispersa, un involucro contenente 28 grammi di eroina, nonché 4.640 euro, verosimile provento dello spaccio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con le pelli di foca sulla pista battuta: 15 sciatori fermati e multati

  • Meteo, nel fine settimana torna la neve in Valtellina

  • Perde il controllo degli sci e sbatte contro le reti di protezioni, gravissimo 12enne a Teglio

  • Valle Camonica in lutto: morto il giovane politico Sandro Farisoglio

  • Autovelox mobili in Lombardia: ecco dove questa settimana

  • Tirano: Gruppo Maganetti diventa B Corp, è la prima società di logistica in Europa

Torna su
SondrioToday è in caricamento