Scarcerato il sondriese che ha soffocato la sorella

Il Giudice per le indagini preliminari, Carlo Camnasio, ha concesso a Giulio Paganoni gli arresti domiciliari. L'autopsia sul cadavere è fissata per lunedì 15 aprile

Si trova agli arresti domiciliari Giulio Paganoni, il sondriese 73enne che, alle prime ore dell'alba di lunedì 8 aprile 2019, ha ucciso sua sorella Andreina, detta Lina, soffocandola con un foulard. La scarcerazione, dovuta all'età dell'imputato ed al fatto che il Giudice per le indagini preliminari, Carlo Canmasio, non abbia riscontrato pericolosità sociale, è stata decisa durante l’udienza di convalida del fermo per omicidio volontario fissata per mercoledì 10 aprile presso il Tribunale di Sondrio.

Ora Paganoni si trova nella casa che convidivideva con la sorella in via Torelli, in attesa che lunedì l’anatomopatologo Paolo Tricomi effettui l'autopsia sul corpo della 87enne e che le Autorità interroghino le persone che per ultime sono entrate in contatto con i fratelli Giulio e Lina Paganoni.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Rubavano borse nei parcheggi dei supermercati: arrestate due sudamericane

  • Attualità

    Pioggia e vento sul 25 Aprile valtellinese

  • Attualità

    Sondrio celebra la Primavera e diventa un giardino

  • Economia

    L'alternanza Scuola-Lavoro: momento di crescita per tutti

I più letti della settimana

  • Livigno: il video di Pasqua di Federica Pellegrini e il sindaco diventa virale

  • Moglie e marito si scontrano mentre sciano a Madesimo

  • Al via il ponte pasquale: maxi tamponamento a Berbenno

  • Rubavano borse nei parcheggi dei supermercati: arrestate due sudamericane

  • Il calendario degli autovelox mobili sulla Strada Statale 36

  • Teatro Sociale concesso gratuitamente a Van de Sfroos: polemiche a Sondrio

Torna su
SondrioToday è in caricamento