Sicurezza: in tre allontanati dalla Valtellina perché ritenuti pericolosi

Via madre e figlio dal tiranese ed un giovane di 19 anni dal morbegnese

Continua senza sosta l’attività degli agenti della Questura di Sondrio che ha portato all’erogazione da parte del Questore di altre tre misure di prevenzione nei confronti di altrettanti soggetti.

Nello specifico, gli agenti della Divisone Anticrimine hanno munito di Foglio di Via Obbligatorio con divieto di fare ritorno nei Comuni di Piantedo, Delebio, Andalo Valtellino, Dubino e Rogolo madre e figlio, B.L., nata il 08.11.63 e B.L., nato il 11.01.84, resisi responsabili di un tentativo di furto ai danni di un esercizio commerciale di Piantedo.

Stessa sorte è toccata ad un cittadino romeno senza fissa dimora, G. T., nato il 29.02.2000, che è stato sorpreso dai Carabinieri di Tirano nell’omonima cittadina mentre era intento a vendere abusivamente alcuni oggetti da cucina. Avendo numerosi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, allo stesso è stato fatto divieto di far ritorno nei comuni di Tirano, Villa di Tirano, Lovero, Sernio e Bianzone per i prossimi tre anni

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lo spettacolo della neve in Valtellina

  • Livigno, troppa neve sul Passo del Foscagno: chiuso per 4 ore per motivi di sicurezza

  • Compra banconote sbiancate credendo siano vere, truffato ristoratore di Bianzone

  • Camion con cronotachigrafo manomesso: denunciati tre valtellinesi

  • In Valtellina i carabinieri antiterrorismo

  • Qualità della vita, Sondrio terza in Italia e prima in Lombardia

Torna su
SondrioToday è in caricamento