Dopo le nevicate le valanghe fanno paura, allerta per il fine settimana

Per sabato 6 e domenica 7 aprile 2019 in provincia di Sondrio il pericolo di distaccamenti nevosi è alto, di grado 4 su 5. Il problema principale saranno i lastroni, diffusi su tutti i pendii a qualsiasi esposizione, scarsamente ancorati agli strati basali della neve

Dopo la neve di inizio aprile che copiosa ha coperto la Valtellina e le sue cime è alto il pericolo valanghe. Lungo il fine settimana del 6 e del 7 aprile 2019 l'allerta resterà di grado 4 Forte - Scala europea del Pericolo Valanghe - sulla provincia di Sondrio. Si prevede un live miglioramente della situazione domenica, ma l'attenzione sulla neve deve restare alta. 

Secondo le previsioni del Centro Nivometeorologico di Arpa Lombardia, l'attenuarsi della perturbazione transitata sulla regione negli scorsi giorni ha lasciato un flusso instabile dai quadranti meridionali che, nei prossimi giorni, porterà tempo variabile con nuvolosità irregolare e occasionali precipitazioni isolate.

In montagna, l'insolazione e il conseguente innalzamento delle temperature durante le ore centrali della giornata determineranno un aumento dell'attività valanghiva spontanea. Il problema principale sarà sempre caratterizzato dai lastroni, diffusi su tutti i pendii a qualsiasi esposizione, scarsamente ancorati agli strati basali della neve. 

Per domenica, invece, si prevede una progressiva diminuzione della pericolosità, con grado 3 marcato. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La classificazione europea

Le dimensioni delle valanghe sono categorizzate in cinque classi:

  • Grado 1= generale buon consolidamento e stabilità ma non si escludono pochissimi o isolati siti pericolosi;
  • Grado 2= consolidamento moderato e localizzato: i siti pericolosi sono localizzati e, in genere, richiedono carichi importanti per dare luogo a valanghe, ma non si escludono isolate condizioni di debole consolidamento;
  • Grado 3= consolidamento moderato su molti pendii (situazione già molto importante!), consolidamento debole su alcuni pendii localizzati;
  • Grado 4= debole consolidamento sulla maggior parte dei pendii ripidi;
  • Grado 5= il manto nevoso è in generale debolmente consolidato e instabile anche su pendii a moderata pendenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dal 3 giugno non un "liberi tutti", i divieti che restano in vigore

  • Coronavirus, in Valtellina e Valchiavenna 6 nuovi casi di contagio nelle ultime 48 ore

  • Droga già in dosi e contanti nascosti nel bagagliaio, arrestati tre giovani del Sondriese

  • Coronavirus, ancora casi nelle case di riposo della provincia

  • L'ospedale Morelli di Sondalo sempre più centro covid-19, anche dopo l'emergenza

  • Coronavirus, le parole di Fontana: «Mascherine fino a quando non ci sarà un vaccino anti-covid»

Torna su
SondrioToday è in caricamento