Alcol e droga anche tra i giovanissimi, è allarme in Valtellina

Nel weekend sono 8 i ragazzi fermati dai Carabinieri in possesso di stupefacenti

I controlli dei Carabinieri della Compagnia di Sondrio hanno fatto emergere il dato allarmante che il fenomeno che affligge molti valtellinesi è il consumo di sostanza stupefacente e  l’abuso di alcool. 
Dai dati emerge che non esistono più limiti di età o di ceti sociali, ormai il fenomeno è diffuso e sempre più preoccupante e le gravi sanzioni, a cui i trasgressori vanno incontro, non sono un limite.


La preoccupazione cresce quando sono i giovani e giovanissimi quelli che cadono nelle brutte e distruttive abitudini. 


I Carabinieri confermano che, dagli accertamenti su strada, sono molti i ragazzi che vengono trovati in possesso di quantità di marijuana e poco conta se è “quella legale”, così come spesso da loro affermato,  infatti vengono segnalati alla Prefettura quali assuntori e se minori informati e riaffidati ai genitori; molte le sceme di ragazzini fuori dai locali con evidenti e preoccupanti sintomi di abuso di alcool o minori che, negli zaini scolastici, trasportano bottiglie di alcool, anche in questo caso riaffidati ai genitori. Altrettanto allarmante il fenomeno, poi, della guida sotto l’influenza di sostanze varie. I Carabinieri durante i posti di controllo o gli intervento sugli incidenti stradali  accertano il fenomeno e procedono, successivamente, alle denuncia del caso.

La situazione è certamente preoccupante tanto che sono molti i cittadini ed i Sindaci dei Comuni hanno chiesto, alle Forze dell’Ordine, maggiori controlli per la maggiore sicurezza degli utenti della strada. 


Durante il periodo estivo i Carabinieri della Compagnia di Sondrio hanno impiegato molte risorse e richiesto anche la collaborazione dei Reparti Speciali ( NAS di Brescia e Nucleo Cinofili di Orio Al Serio- Bergamo) per effettuare importanti ed incisivi controlli su strada, dentro e fuori dai locali, rivolti al vasto pubblico.


Per citare solo l’ultima attività.
Venerdì e sabato, appena trascorsi, i Carabinieri di Sondrio hanno organizzato un servizio volto alla prevenzione e repressione dello spaccio e consumo di sostanza stupefacente.
i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Sondrio e i Carabinieri della Stazione di Chiesa in Valmalenco, con la proficua collaborazione di 3 squadre del Nucleo Cinofili di Orio Al Serio hanno operato numerosi controlli sulla strada di Torre Santa Maria fermando macchine e pullman.


Nella rete dei militari dell’Arma è finito un milanese  del ‘91, nullafacente, già conosciuto alle Forze dell’Ordine, che da circa due mesi si era trasferito a Chiesa. Il ragazzo veniva fermato alla giuda della sua automobile e durante il controllo veniva trovato uno spinello. La perquisizione si estendeva anche nella piccola abitazione nel centro di Chiesa dove venivano trovati 5 involucri di cocaina  e alcuni grammi di marijuana, un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento e 2.600 euro. Al milanese veniva convalidato l’arresto e sottoposto all’obbligo di presentazione alla P.G. e verrà richiesto il foglio di via dalla Provincia di Sondrio.

IMG_20180908_105652-2


Durante i controlli su strada, 7 ragazzi, di cui 6, passeggieri di veicoli, (due stranieri, entrambi del ’91 e residenti a Milano, una ragazza del ’99 residente a Tirano trovata in possesso di uno spinello e 3 ragazzi, tutti di età compresa tra i 22 e i 25 anni, con alcuni grammi di sostanza sequestrata) e 1, viaggiatore su un pullman, sono stati segnalati alla Prefettura quali assuntori di sostanza stupefacente e la sostanza sequestrata.
E’ stato denunciato, inoltre, guida sotto l’influenza di alcool, un pensionato sondriese, trovato positivo agli accertamenti etilometrici.  


I Carabinieri della Compagnia di Sondrio informano che continueranno i controlli sul territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sequestrata un casa in Valtellina al maxi-evasore emiliano

  • Torna la neve, c'è l'allerta in codice giallo per la provincia Sondrio

  • Treni, da gennaio nuovi convogli per la ferrovia della provincia di Sondrio

  • La neve è tornata copiosa, lo spettacolo di Livigno innevata

  • Ossigeno per Santa Caterina Valfurva: apre la bretella comunale per "superare" il Ruinon

  • Valtellina e mondo dello sci in lutto, è morto Mario Cotelli

Torna su
SondrioToday è in caricamento