Valmalenco più vicina con il Treno della Neve

La stagione invernale è appena stata inaugurata

Riapre la stagione in Valmalenco e si rinnova per la stagione 2018-2019 laccordo tra Trenord ed il Consorzio Turistico Sondrio e Valmalenco, per il servizio legato al “Treno della Neve”. Questo speciale servizio ferroviario, sulle direttrici Milano/Tirano, consentirà agli sciatori che non vogliono o possono utilizzare l'auto un comodo collegamento con le piste di sci della Valmalenco. Landata e ritorno prevista con alcune corse giornaliere, week end compreso, partirà dal 7 dicembre e continuerà sino a fine stagione. Lo sciatore che viaggerà in treno potrà acquistare lo speciale biglietto (direttamente sul sito di Trenord  store.trenord.it) che comprende il viaggio di andata e ritorno, il transfer per la Valmalenco e naturalmente lo skipass giornaliero allo stesso prezzo di €48,00, come la stagione passata.

“Un’azione non solo ecologicamente sostenibile per favorire il turismo - ha dichiarato Roberto Pinna - Direttore del Consorzio Turistico Sondrio e Valmalenco  ma anche un supporto reale a tutti i turisti che per mille motivi non dispongono di mezzi adeguati per raggiungere le belle piste Malenche. Un impegno comune voluto con i vertici di Trenord al suo terzo anno consecutivo, per offrire a costi contenuti una giornata tra le belle montagne Lombarde della Valmalenco. 


Un vantaggio non indifferente: poter raggiungere le piste da sci o la località per una vacanza bianca direttamente dalle città, senza il pensiero del traffico, del parcheggio o altre preoccupazioni. Il tutto poi si completerà con la possibilità di ulteriori servizi, come ad esempio il noleggio delle attrezzature; ulteriore vantaggio per quei clienti sciatori che, arrivando nella località in treno, vorranno essere senza bagagli e perché no, magari provare le ultime attrezzature che i noleggi convenzionati al Consorzio offrono oppure assaggiare un buon piatto di pizzoccheri che dopo una mattinata di sci ha sempre un suo perché. 


"Siamo soddisfatti dei numeri legati alliniziativa dei Treni della Neve degli anni precedenti  ha concluso il Direttore - Proprio questi numeri sono stati determinati non soltanto da turisti che sono venuti a sciare in Valtellina nei weekend, ma anche da quelli, in parte anche stranieri, che hanno scelto di trascorrere una o più giornate sulle nostre piste in giornate infrasettimanali". 

Potrebbe interessarti

  • Il Passo Gavia è riaperto ma sembra un fiume

  • C'è un temporale in arrivo

  • Suor Dorina, da Sondrio a Superiora generale di 1600 consorelle

  • «È solo un arrivederci», dalla demolizione dell'oratorio spunta il saluto che commuove

I più letti della settimana

  • Valle Spluga, il maltempo blocca Statale 36

  • Grosio, caduta fatale da una scala: Ivano Negri non ce l'ha fatta

  • Valfurva, donna muore sul San Matteo

  • Maltempo: incredibile salvataggio ai piedi dello Spluga in Svizzera

  • Il Passo Gavia è riaperto ma sembra un fiume

  • Grosio, cade da una scala: grave un uomo

Torna su
SondrioToday è in caricamento