Tratta Colico-Chiavenna, Sertori: "Garantito il servizio sostitutivo a tutta l'utenza"

Oggi un incontro tra Regione, territorio e Rfi

Potenziare il servizio sostitutivo sulla linea ferroviaria Colico-Chiavenna. É, fra gli altri, il tema discusso durante l’incontro tenutosi a Palazzo Lombardia, a Milano, coordinato dall’assessore regionale Massimo Sertori e alla presenza del Presidente della Provincia di Sondrio Elio Moretti, del Sindaco del Comune di Chiavenna Luca Della Bitta, del Presidente della Comunità Montana di Chiavenna Severino De Stefani, del Direttore Direzione Operativa Trenord Alberto Minoia, del Direttore Commerciale Rfi Rosa Frignola e del Responsabile Organizzativo Rfi Michele Rabino. 

“É stata occasione per evidenziare i forti disagi avvenuti sulla tratta Colico-Chiavenna, nonché le problematiche nell’ambito del trasposto ferroviario, - dichiara Massimo Sertori - che risulta essere inefficiente rispetto alle esigenze dell’utenza”. “Problematiche che - aggiunge Sertori - per essere risolte necessitano di tempi medio-lunghi”. 

Nel frattempo, in questa sede, é stata ribadita dai rappresentanti locali la necessità che il servizio su gomma, in casi di fermo treno, debba essere organizzato in maniera tale da garantire il trasporto per tutti i fruitori. A partire da oggi, e a seguito dell'incontro, i rappresentanti di Trenord e Rfi hanno assicurato che sarà potenziata la disponibilità del servizio sostitutivo sulla tratta Colico-Chiavenna. Tale provvedimento avrà l’effetto di scongiurare il ripetersi di  i recenti eventi avvenuti su questa tratta e che hanno causato disagi a studenti e pendolari. 

L’assessore regionale Massimo Sertori ha poi rilevato “il senso di responsabilità assunto dagli amministratori locali, che sono riusciti a recepire le istanze del territorio e, soprattutto, la disponibilità da parte dei rappresentanti delle ferrovie nel potenziare un servizio affinché non si verifichino più fatti incresciosi come quelli avvenuti”. 

Infine, durante l’incontro, i rappresentanti di Trenord hanno delineato tutte le azioni messe in campo per aumentare l’efficienza della rete, che raggiungerà un alto livello di efficienza nel momento in cui saranno disponibili i nuovi treni. già ordinati. “I cittadini della Valchiavenna devono quindi sapere che - ha concluso Sertori - nel caso venisse cancellato un treno, potranno usufruire del servizio su gomma”. 

Potrebbe interessarti

  • Vipere: come riconoscerle e cosa fare in caso di morso

  • Che partenza la stagione dei funghi in Valtellina

  • Dove sono i controlli della velocità con gli autovelox fino al 18 agosto

  • Sondrio, quanto affetto per Nicola Giugni

I più letti della settimana

  • Sondrio in lutto, è morto l'avvocato Nicola Giugni

  • Vipere: come riconoscerle e cosa fare in caso di morso

  • Altro che amichevole estiva, tra Sondrio Calcio e Seregno finisce in rissa

  • Che partenza la stagione dei funghi in Valtellina

  • Sabato 17 agosto l'ultimo saluto a Nicola Giugni

  • Una coppia è stata aggredita e minacciata con una pistola giocattolo nel centro di Sondrio

Torna su
SondrioToday è in caricamento