Svizzera, in pensione l'uomo che decideva quando riaprire il Passo del Bernina dopo le chiusure

L’Ufficio tecnico Grigioni ha congedato Bruno Heis, guida alpina e specialista di valanghe, dal compito che rivestiva dal 1991

Bruno Heis (foto ilgrigioneitaliano.ch)

L'uomo che per 28 anni decideva quando riaprire, dopo le chiusure eccezionali, specie d'invernale, la strada del Passo del Bernina va in pensione. È così che l"’Ufficio tecnico Grigioni" ha congedato la guida alpina e specialista di valanghe, Bruno Heis, dal compito che rivestiva dal 1991.

Come riporta la testata ilgrigioneitaliano.ch "Bruno Heis ha svolto il non facile compito con grande senso del dovere e di responsabilità riservando sempre assoluta priorità alla sicurezza. Durante tutti questi anni ha potuto contare con il valido sostegno delle ditte incaricate dello sgombero invernale e dei numerosi addetti ai lavori".

Oltre alla competenza sul Passo del Bernina il grigionese ha durante la sua carriera ispezionato la tratta San Carlo-Lagalb, oltre che applicato le misure utili a garantire la sicurezza stradale. Inoltre Heis si è occupato del controllo e della soppressione dei pericoli, provocazione artificialmente, se necessario, slavine e frane.

Potrebbe interessarti

  • Vipere: come riconoscerle e cosa fare in caso di morso

  • Che partenza la stagione dei funghi in Valtellina

  • Dove sono i controlli della velocità con gli autovelox fino al 18 agosto

  • Sondrio, quanto affetto per Nicola Giugni

I più letti della settimana

  • Sondrio in lutto, è morto l'avvocato Nicola Giugni

  • Altro che amichevole estiva, tra Sondrio Calcio e Seregno finisce in rissa

  • Vipere: come riconoscerle e cosa fare in caso di morso

  • Che partenza la stagione dei funghi in Valtellina

  • Sabato 17 agosto l'ultimo saluto a Nicola Giugni

  • Una coppia è stata aggredita e minacciata con una pistola giocattolo nel centro di Sondrio

Torna su
SondrioToday è in caricamento