In Valtellina siamo "Nati per Leggere", premiati al Salone del Libro di Torino

Per la Provincia di Sondrio un bel riconoscimento per il progetto che, dal 2006, promuove la lettura in famiglia sin dalla nascita

I responsabili provinciali di "Nati per Leggere" con il premio conquistato

La Provincia di Sondrio si dimostra terra di lettura e sensibilità culturale conquistando il Premio nazionale "Nati per Leggere" sezione "Reti di libri – Progetto consolidato". Un bel risultato che conferma il lavoro svolto in questi anni dal sistema bibliotecario e dalla fitta rete di soggetti coinvolti.

Un impegno costante riconosciuto anche all'interno delle motivazioni per l'assegnazione del premio, avvenuta durante il Salone Internazionale del Libro di Torino: "aver costruito un percorso culturale di grande spessore e arricchimento, per l’impegno costante a lavorare in una realtà territoriale orograficamente faticosa, per il continuo e costante aggiornamento degli operatori coinvolti".

Un traguardo che è stato possibile anche grazie anche al protocollo d’intesa firmato nel luglio 2017 da Provincia di Sondrio, ATS Montagna e ASST Valtellina e Alto Lario per la promozione delle competenze genitoriali attraverso la diffusione del programma "Nati per Leggere" e del progetto dei "Baby Pit Stop", un accordo importante che ha consolidato e ampliato la collaborazione tra servizi bibliotecari e servizi sanitari.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Il Progetto

"Nati per Leggere" è il programma nazionale che da vent’anni promuove la lettura in famiglia sin dalla nascita. Le ricerche scientifiche dimostrano come il leggere ad alta voce, con una certa continuità, ai bambini in età prescolare abbia una positiva influenza sia dal punto di vista relazionale (è una opportunità di relazione tra bambino e genitori), che cognitivo (si sviluppano meglio e più precocemente la comprensione del linguaggio e la capacità di lettura). Inoltre si consolida nel bambino l'abitudine a leggere che si protrae nelle età successive grazie all'approccio precoce legato alla relazione.

"Nati per Leggere" è promosso dall'alleanza tra diversi soggetti. In Valtellina e Valchiavenna è coordinato dalla Provincia e coinvolge bibliotecari, operatori dei consultori, volontari, pediatri, educatrici di asilo nido e insegnanti della scuola dell'infanzia. Importante in questo senso il protocollo d’intesa firmato nel luglio 2017 da Provincia di Sondrio, ATS Montagna e ASST Valtellina e Alto Lario per la promozione delle competenze genitoriali attraverso la diffusione del programma "Nati per Leggere" e del progetto dei "Baby Pit Stop", un accordo importante che ha consolidato e ampliato la collaborazione tra servizi bibliotecari e servizi sanitari.

In totale ad oggi aderiscono a "Nati per Leggere" in Provincia di Sondrio: 38 biblioteche, 42 volontari in 14 biblioteche, le volontarie ABIO del reparto di Pediatria dell’Ospedale di Sondrio, 12 pediatri, tutti i 5 consultori del territorio, più di 50 tra asili nido e scuole dell’infanzia. Nel 2018 oltre 1.800 bambine, bambini e loro famiglie hanno frequentato le
biblioteche e sono stati sonati loro oltre 1.500 libri dai bibliotecari, dai pediatri e dalle volontarie ABIO.

Un percorso socio-culturale capace di ottere risultati davvero notevoli. Basti pensare che mediamente nelle biblioteche della Provincia di Sondrio vi è il 27% di utenti attivi sulla popolazione 0-5 anni, una dato di sicuro valore in grado di superare il 50% in alcuni comuni.

Allegati

Potrebbe interessarti

  • Insalata di pizzoccheri, indignazione social al supermercato di Milano

  • Lutto in Valtellina, è morto Emilio Triaca

  • A "Sondrio è estate" è la serata della Musica

  • A Ponchiera ci sarà una cantina ipogea per i vini

I più letti della settimana

  • Insalata di pizzoccheri, indignazione social al supermercato di Milano

  • Pericolo zecche: alcuni consigli per proteggersi

  • L'Adda restituisce il corpo del 19enne gettatosi dal ponte

  • Lo spettacolo della Re Stelvio Mapei, tutte le classifiche

  • Droga: 18enne di Mello ai domiciliari per spaccio

  • Lutto in Valtellina, è morto Emilio Triaca

Torna su
SondrioToday è in caricamento