Sondrio, i commercianti si fanno in tre per Natale: lotteria, luminarie e "bosco incantato"

L’Associazione Mandamentale di Sondrio e l’Associazione Sondrio Shopping hanno presentato le proposte per animare il capoluogo durante il periodo natalizio (e non solo)

La presidente Manuela Giambelli e l'assessore Francesca Canovi

Sondrio è pronta di nuovo a meravigliare residenti e visitatori nel periodo delle festività natalizie, grazie alle sue magiche atmosfere. L’Associazione Mandamentale di Sondrio e l’Associazione Sondrio Shopping, entrambe attive all’interno dell’Unione del Commercio e del Turismo e presiedute da Manuela Giambelli, hanno presentato le proposte per animare il capoluogo, articolate in tre iniziative: le luminarie (fino al 6 gennaio 2020), fantastiche proiezioni tra cui il Bosco incantato e il concorso di Natale ‘Sondrio e dintorni 2019’ (14 dicembre 2019-1 febbraio 2020).

Il progetto è stato illustrato nel corso della conferenza stampa di questa mattina a cui, accanto alla presidente Giambelli, ha partecipato anche l’assessore alle Attività produttive del Comune di Sondrio Francesca Canovi. «La sinergia tra Comune, associazione di categoria e privati è risultata fondamentale per poter realizzare un progetto di così grande rilevanza. Ci sono state 450 adesioni alle iniziative proposte tra commercianti, pubblici esercenti, operatori ambulanti che grazie al passaparola del presidente della categoria Stefano Scimè partecipano anch’essi numerosi, e altre attività», ha sottolineato la presidente Manuela Giambelli.

«Ringrazio la presidente mandamentale Giambelli – ha detto l’assessore Canovi – per averci coinvolto in questo progetto molto ambizioso, ma di sicuro interesse. In particolare, il Bosco incantato contribuirà anche quest’anno a rendere ancor più suggestiva l’atmosfera natalizia in città e ad attrarre visitatori sia valtellinesi sia di fuori provincia».

CONCORSO DI NATALE 2019 ULTIMO-2-2

Le luminarie

«L’accensione completa e definitiva delle luminarie in città avverrà entro l’8 dicembre, purtroppo in ritardo rispetto a quanto preventivato, a causa inizialmente del maltempo persistente, a cui si è aggiunto un pesante imprevisto: un grave incidente, di cui è stato vittima l’installatore che per quindici anni ha svolto per noi questo lavoro. Ciò purtroppo, ha determinato una battuta d’arresto nell’allestimento delle luminarie, che nel capoluogo è risultato solo parziale, mentre a Morbegno non è addirittura partito. Siamo molto dispiaciuti per il disagio causato da questo inconveniente, in quanto le luminarie sono molto attese sia a Sondrio sia a Morbegno da parte dei cittadini e degli stessi operatori che hanno contribuito economicamente alla loro realizzazione. Da parte nostra ci siamo subito attivati con una task force di ditte specializzate, che è stato molto difficile reperire in questo periodo in quanto già in overbooking per impegni presi precedentemente e che stanno provvedendo a tempo di record a terminare il lavoro» ha spiegato Giambelli.

A Sondrio l’allestimento delle tradizionali luminarie (circa 200) comprende varie zone del centro e non solo (e comunque è stato reso possibile nelle vie dove è stato raccolto un congruo numero di adesioni da parte di negozi, pubblici esercizi e professionisti): oltre al centro storico, via Vittorio Veneto, le vie Trento e Trieste, Colombaro, Bonfadini, Caimi, piazzale Bertacchi, le vie Mazzini, Sauro, Toti, Piazzi, XXV Aprile, corso Italia, De Simoni, viale Milano, piazzale Toccalli, via Maffei.

Le luminarie saranno in funzione dalle ore 16 all’una di notte, fino a lunedì 6 gennaio 2020. Inoltre, l’atmosfera del Natale sarà creata anche grazie alla presenza di grandi abeti nelle principali piazze del centro (tra cui il tasso vicino a palazzo Martinengo e gli alberelli in piazzale Bertacchi).

Lotteria di Natale e oltre

Il concorso di Natale, reintrodotto con successo nel 2018 dopo essere stato in stand by per dieci anni, quest’anno si presenta con una grande novità. Viene riproposto non solo in città ma è stato esteso anche all’intero Mandamento di Sondrio. Prenderà il via il 14 dicembre e durerà fino al 1 febbraio.

In palio un montepremi di 15mila euro in BUONI ACQUISTO spendibili entro giugno, così suddiviso: 1° premio, 2° premio e 3° premio rispettivamente del valore di 5mila, 2.500 e 1.250 euro, più altri 5 premi del valore di 500 euro ciascuno e altri 15 del valore di 250 euro, sempre in buoni acquisto.

«Per questa nuova edizione – ha sottolineato la presidente Giambelli - abbiamo pensato di mettere in palio buoni acquisto rigorosamente da spendere nei negozi e nelle attività aderenti all’iniziativa. L'obiettivo, infatti, è quello di incentivare i consumi e lo shopping negli esercizi commerciali della città e del Mandamento, dando la possibilità ai clienti di partecipare al concorso».

Nel dettaglio, ciascun cliente che farà acquisti negli esercizi commerciali e nei banchi del mercato cittadino aderenti all’iniziativa, per almeno 5 euro negli esercizi ‘food’ (alimentari, panifici, bar ecc.) e 10 euro nelle altre attività, riceverà dall’esercente uno o più biglietti che parteciperanno all’estrazione dei buoni acquisto. Ogni esercente aderente all’iniziativa sarà riconoscibile dalla locandina identificativa dell’evento da esporre nella propria attività.

L’estrazione dei biglietti vincenti avverrà il 15 febbraio alle ore 17 in piazzale Bertacchi, a Sondrio. 

Il "Bosco incantato" di piazza Campello

Sondrio durante le festività natalizie è ormai conosciuta come la città del Bosco incantato, un’iniziativa che viene ripresentata anche in questa edizione del progetto natalizio, con significative novità. «Abbiamo previsto 3 step - spiega Manuela Giambelli – il Bosco incantato che già in questi giorni è andato in scena sulla facciata dei palazzi che contornano piazza Campello con le sue suggestive proiezioni, potenziate rispetto all’anno scorso; a seguire e per la prima volta lo straordinario Castello delle fate, attivato ieri sera sulla facciata della sede del Credito Valtellinese, e, da settimana ventura, l’inedito videomapping sulla torre ligariana con le storie di Babbo Natale. È un progetto che lascia a bocca aperta e di cui siamo molto orgogliosi, un progetto che ho fortemente voluto e ho realizzato con la valida collaborazione di Cristina Maspes (ex membro del direttivo del Mandamento di Sondrio, incarico che ha lasciato per i suoi impegni in qualità di consigliere comunale e consigliere provinciale) e di Luca Borzi, braccio operativo di questa e delle altre iniziative del progetto». 

Un grazie agli sponsor

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Un forte ringraziamento va a tutti gli sponsor, circa una trentina, che con il loro sostegno economico hanno reso possibile l’iniziativa e al Comune di Sondrio, presente anche in questo caso in modo tangibile, come già per le luminarie. Anche quest’anno – ha concluso Giambelli – sarà un Natale unico, con un dicembre degno di un capoluogo di provincia, a beneficio non solo degli operatori del commercio e del turismo, ma anche e soprattutto dell’intera città. Venite a trovarci!». Tutti, dunque, ad ammirare una Sondrio inedita e sorprendente, capace di suggestionare l’immaginazione di ogni persona, dai bambini agli adulti di tutte le età.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tragiche le ultime 24 ore in Valtellina e Valchiavenna: 11 morti

  • Madesimo, festa di compleanno tra carne e motoslitte alla faccia delle disposizioni anti-coronavirus

  • Bassa Valle in lutto per la morte di Beatrice

  • Coronavirus, i casi in Valtellina e Valchiavenna sono 303

  • Coronavirus, Sondrio piange la professoressa Cristina Esposito

  • Coronavirus, morti 7 valtellinesi e valchiavennaschi nelle ultime 24 ore

Torna su
SondrioToday è in caricamento