Sondrio: è Marianna Azzola la Garante dei Diritti dei Disabili

La 38enne psicologa è stata eletta dal Consiglio comunale del capoluogo per "colmare al meglio la cesura che talora sussiste tra i diritti delle persone disabili e il dovere delle istituzioni di riconoscerne una piena inclusione sociale"

Marianna Azzola

Nel corso della seduta del Consiglio Comunale del 29 Marzo 2019 è stata eletta quale Garante dei Diritti dei Disabili presso il Comune di Sondrio la dottoressa Marianna Azzola. Trentotto anni, psicologa dell’età evolutiva, madre di due bambini, è impegnata professionalmente come educatrice scolastica nel settore della disabilità e ha maturato una significativa esperienza nel campo.  All’inizio della sua carriera ha svolto anche attività nel settore della comunicazione aziendale e delle problematiche inerenti la psicologia del lavoro.

«Sono molto felice per questo incarico – ha affermato la neoeletta Marianna Azzola -. Fin dalla pubblicazione del bando ho pensato che mi sarebbe piaciuto cimentarmi con queste tematiche. Sento la responsabilità del ruolo, ma allo stesso tempo l’entusiasmo che mi muove mi da un grandissimo stimolo e una grande forza. L’esperienza che ho finora maturato sarà di grande supporto alla mia attività e sono certa che anche grazie all’aiuto della amministrazione che mi ha voluto riuscirò a fare un buon lavoro nell’interesse delle persone disabili e di tutta la comunità. Ringrazio i consiglieri comunali che mi hanno votato e cercherò di ripagare ampiamente la fiducia che mi è stata accordata».

«Una persona giovane, entusiasta, motivata – commenta l'assessore ai Servizi Sociali, Lorenzo Grillo Della Berta -. Per la sua età ha già svolto molte attività e affrontato svariati aspetti della psicologia e dell'assistenza alle persone disabili. E’ attiva sul campo, quindi conosce gli aspetti clinici della disabilità ma, allo stesso tempo, la sua formazione le ha permesso di approfondire anche molti aspetti legali e normativi. Un complesso di competenze che porteranno sicuramente la dottoressa Azzola a operare bene e ad ascoltare e assistere tutte le persone che si
rivolgeranno ai Servizi Sociali».

«Siamo molto contenti di questo risultato, perché rappresenta il completamento di un percorso fortemente voluto dalla Amministrazione sondriese, che ha perseguito fin da subito l’obiettivo di creare una figura di raccordo tra le persone e le istituzioni sul tema della disabilità. Questo obiettivo è stato centrato senza esitazioni o tentennamenti. Ora comincia la parte più importante: il lavoro costante, quotidiano, che consenta, ove vi fosse necessità, di colmare al meglio la cesura che talora sussiste tra i diritti delle persone disabili e il dovere delle istituzioni di riconoscerne una piena inclusione sociale. Ringrazio la consigliera Comunale Patrizia Benini che in questi mesi ha supportato i Servizi Sociali vicariando di fatto la figura del Garante prima della sua elezione. Continueremo ad avvalerci della sua passione e del suo entusiasmo» ha concluso il vicesindaco.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla statale a Castione Andevenno: scontro tra due auto e un furgone

  • Morto un anziano intossicato in un incendio a Traona

  • Esce di strada con l'auto, rocambolesco incidente a Castello dell'Acqua

  • Coscritti di Chiavenna esagerati: caos fuori da scuola, 16enne in ospedale

  • Ecco il nuovo piano della sanità provinciale: Sondrio fulcro della rete di ospedali sul territorio

  • Gordona, tragedia nei boschi: muore 83enne

Torna su
SondrioToday è in caricamento