La scuola incontra le aziende del territorio Cantine Amaro Braulio e Bagni Vecchi di Bormio

"Anche in questa occasione ho avuto modo di scoprire delle realtà davvero virtuose" dichiara il Dirigente Ust, Fabio Molinari

Prosegue il viaggio del Dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Sondrio, Fabio Molinari, alla scoperta delle maggiori realtà socioeconomiche della provincia per tessere importanti relazioni fra mondo della scuola e mondo del lavoro. L’ultima tappa è stata a Bormio dove Molinari ha fatto visita alle Cantine Amaro Braulio e ai Bagni Vecchi per conoscere più da vicino le aziende e consentire agli studenti di cogliere nuove opportunità sul fronte dell’alternanza scuola-lavoro, dell’orientamento e approfondire le dinamiche legate alla storia e alle tradizioni del territorio.

«Anche in questa occasione ho avuto modo di scoprire delle realtà davvero virtuose – dichiara il Dirigente Ust, Fabio Molinari –. Anche per Bormio e l’Alta Valle abbiamo ipotizzato una serie di attività rivolte agli studenti che consentiranno loro di scoprirne la storia, la filosofia e il funzionamento di alcune delle più grandi aziende del territorio. Ringrazio i vertici delle aziende che mi hanno riservato un’accoglienza impeccabile ma soprattutto per la loro disponibilità a collaborare per il bene dei nostri studenti. E, un grazie speciale, va anche ai ragazzi dell’Alberti e al dirigente per la loro ospitalità».

HOTEL BAGNI VECCHI

«Siamo molto felici del confronto instaurato con l’Ufficio Scolastico Provinciale: aprire la nostra realtà e condividerne le esperienze con le scuole è fondamentale al fine di collaborare per una crescita comune – aggiunge il Direttore dell’Hotel Bagni Vecchi di Bormio, Alberto Pelucchi –. Proprio il 28 di febbraio ospiteremo ai Bagni Vecchi e Nuovi alcune scolaresche di Sondrio che avranno la possibilità di approfondire la loro conoscenza sui percorsi termali, sia dal punto di vista storico che da quello turistico. Da parte nostra c’è sempre stata la volontà di coinvolgere i giovani contribuendo a diffondere la conoscenza di questa realtà e magari offrendo loro anche l’opportunità di intraprendere uno stage».

CANTINE AMARO BRAULIO

«Sono contento della visita del Dirigente e di aver avuto l’occasione di mostrare la nostra realtà che da sempre apre le sue porte alle scuole e non solo – dichiara il Direttore delle Cantine Amaro Braulio di Bormio, Edoardo Tarantola Peloni –. Da tempo, sia in inverno che in estate, abbiamo istituito due giorni settimanali di visite guidate rivolte ai turisti e a tutta la cittadinanza. Il nostro è l’unico stabilimento di produzione dell’Amaro Braulio le cui cantine di invecchiamento ospitano più di 300 botti in rovere di Slavonia, di cui una risalente a fine ‘800 e l’altra degli anni ‘70. A queste si aggiunge la “cantina atelier” che ad oggi dispone di una 50ina di botti ma che, nel 2021, raggiungerà le 170 unità».

VISITA ALL’IIS “ALBERTI”

La tappa a Bormio del Dirigente è stata infine l’occasione per far visita all’IIS “Alberti” dove i ragazzi degli indirizzi di Enogastronomia, Sala e Accoglienza hanno saputo far bella mostra delle loro grandi capacità.

«Siamo felici di aver ricevuto la visita del Dirigente che ha potuto toccare con mano la nostra realtà gustando i piatti preparati con cura dai ragazzi di Enogastronomia, vedere all’opera quelli dell’indirizzo di Sala che hanno curato il servizio e quelli dell’Accoglienza che hanno predisposto i menù e accolto gli ospiti – conclude il Dirigente Scolastico dell’Istituto “Alberti” di Bormio, Bruno Spechenhauser –. Siamo contenti della visita e delle attenzioni che ci sono state riservate: un importante segnale per sentirci maggiormente coinvolti nelle dinamiche scolastiche provinciali».

Potrebbe interessarti

  • Vipere: come riconoscerle e cosa fare in caso di morso

  • Che partenza la stagione dei funghi in Valtellina

  • Dove sono i controlli della velocità con gli autovelox fino al 18 agosto

  • Sondrio, quanto affetto per Nicola Giugni

I più letti della settimana

  • Sondrio in lutto, è morto l'avvocato Nicola Giugni

  • Vipere: come riconoscerle e cosa fare in caso di morso

  • Altro che amichevole estiva, tra Sondrio Calcio e Seregno finisce in rissa

  • Che partenza la stagione dei funghi in Valtellina

  • Sabato 17 agosto l'ultimo saluto a Nicola Giugni

  • Una coppia è stata aggredita e minacciata con una pistola giocattolo nel centro di Sondrio

Torna su
SondrioToday è in caricamento