Si è insediato il nuovo Questore Re

Idee chiare per Angelo Giuseppe Re: «Vorrei promuovere degli incontri all’interno delle scuole sui temi del cyberbullismo e del bullismo in genere»

Il nuovo Questore di Sondrio, Angelo Giuseppe Re

Ha le idee ben chiare il nuovo Questore di Sondrio, Angelo Giuseppe Re. Insediatosi nella giornata di martedì 27 marzo 2019, in sostituzione di Gerardo Acquaviva destinato alla Questura di Pavia, Re ha voluto incontrare la stampa per un saluto di presentazione.

Tra i vari aspetti toccati , ce ne è uno sul quale Re vorrebbe puntare maggiormente: il cyberbullismo. «Vorrei promuovere degli incontri all’interno delle scuole sui temi del cyberbullismo e del bullismo in genere. I ragazzi devono rendersi conto che certi comportamenti, come per esempio quello di trasmettere e far girare in rete certe foto, costituisce un fatto gravissimo».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intanto il nuovo Questore dovrà assentarsi dalla Valtellina per tre settimane perchè impegnato per un importante corso di aggiornamento a Roma. Una volta concluso, potrà definitivamente dedicarsi al suo nuovo incarico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sondrio e altri 7 comuni della provincia coinvolti nell'indagine sierologica covid-19 di Ministero della Salute e Istat

  • Con mezzo chilo di droga in auto: arrestati due giovani valtellinesi

  • "Bonus bici", in Valtellina vale solo per i sondriesi

  • Coronavirus, Fontana si sbilancia: «Dal 3 giugno i lombardi saranno liberi di circolare in Italia»

  • "L'Italia non è un paese per bambini", la lettera-denuncia dei genitori degli asili nido di Sondrio e Lecco

  • Tragico incidente sulla Regina: centauro perde la vita

Torna su
SondrioToday è in caricamento