Sondrio: la Protezione Civile si esercita a Triangia

Sabato 18 e domenica 19 maggio 2019 il gruppo di volontari cittadino allestirà nel campo sportivo della frazione un campo base per le emergenze. Per l'occasione, dopo mesi di lavori, verrà riaperto al pubblico il sentiero tra Mossini e Arquino danneggiato a ottobre per il maltempo

Due giorni di esercitazioni, formazione ma soprattutto informazione ai cittadini quelli che il Gruppo di Protezione Civile e Antincendio Boschivo ha programmato per sabato 18 e domenica 19 maggio.

Presso il Campo sportivo di Triangia dalle prime luci dell’alba di sabato 18 verrà installato un vero e proprio Campo base con tende pneumatiche per ricovero sfollati in caso di calamità, una tenda mensa, una tenda “Comando e postazione radiocomunicazioni”, un autocarro con bagni da campo, mezzi e attrezzature al completo per affrontare le emergenze.

Durante i due giorni le squadre dei volontari del Gruppo si eserciteranno con prova di mezzi e attrezzature antincendio direttamente al Lago di Triangia, presso la vasca di pescaggio di Prà Piazzò e un silos nei pressi del torrente Mallero, e simulando la realizzazione di una pista taglia fuoco nei boschi tra Mossini e Arquino.

Durante la mattinata di domenica, inoltre, tutti i cittadini sono invitati a raggiungere il Campo case di Triangia per conoscere i comportamenti da adottare in caso di emergenza, per provare i mezzi e le attrezzature ma soprattutto per avvicinare giovani e meno giovani al mondo del volontariato nella Protezione Civile.

Sempre la mattina di domenica, alle 11.30, con una breve cerimonia grazie al premuroso lavoro del Gruppo della Protezione civile verrà finalmente riaperto il sentiero Mossini-Arquino gravemente danneggiato dalla tempesta di fine ottobre.

“Invitiamo tutti i cittadini a raggiungerci” l'appello di Stefano Magagnato, Presidente dei volontari, insieme all’Assessore alla Protezione Civile del Comune di Sondrio, Lorena Rossatti.

A seguire, presso il Campo base di Triangia, prima del pranzo conviviale il saluto delle autorità e la consegna  da parte dell’Amministrazione comunale del contributo per l’acquisto di un nuovo mezzo ai volontari, e inizieranno così i festeggiamenti per i 30 anni del Gruppo di Protezione Civile e Antincendio Boschivo di Sondrio.

Due giorni importanti per tutti i Volontari per mantenere “allenate” le competenze, provare mezzi e attrezzature ma soprattutto collaborare e condividere con altri gruppi di protezione civile ma soprattutto con la cittadinanza le conoscenze e la professionalità.

In caso di maltempo, verrà concentrata nella sola giornata di domenica 19 maggio presso il Cpe di via Gramsci, con l'installazione di un campo ridotto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale sulla Valeriana: grave un ragazzo

  • I numeri vincenti della lotteria di Natale dei Commercianti di Sondrio

  • Di nascosto vendeva superalcolici a giovanissimi: denunciato barista del centro di Morbegno

  • Ubriachezza, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale: richiesto il rimpatrio di tre giovani nel Morbegnese

  • La Piccola Opera di Traona e la Valtellina tutta in lutto per la morte di sorella Anna Gennai

  • Assolte la ginecologa e l'ostetrica della donna di Grosio morta incinta di due gemelle

Torna su
SondrioToday è in caricamento