Il Parroco di Morbegno don Salandi nominato nuovo vicario episcopale per la Valtellina e la Valchiavenna

Succede a don Corrado Necchi divenuto parroco di Gordona

Il parroco di Morbegno, don Andrea Salandi, è il nuovo vicario episcopale per la Valtellina e la Valchiavenna. Ad annunciare la nomina il vescovo monsignor Oscar Cantoni, in occasione dell’assemblea generale del clero che si è svolta a Como, in Seminario, martedì 3 settembre.

L’annuncio con il ringraziamento al predecessore, don Corrado Necchi, «che ha fatto molto bene – ha sottolineato monsignor Cantoni –, sempre molto presente sul territorio e accanto alle persone… ma mi aveva comunicato il desiderio di voler cambiare, come è giusto che sia. Così – ha raccontato – mi sono affidato ad alcuni criteri: un sacerdote esperto, autorevole, con esperienza pastorale e, soprattutto, capace di voler bene ai propri confratelli preti». 

Da qui la scelta di don Andrea Salandi, arciprete di Morbegno, incarico che continuerà a ricoprire. «Don Andrea mi ha confidato il suo timore per questo nuovo impegno, ma sono certo che farà bene e l’applauso con cui è stata accolta questa nomina ti dice la stima e l’apprezzamento di tutti». A don Corrado il grazie per il lavoro svolto, a don Andrea l’augurio di buon cammino.

L'annuncio del Vescovo Cantoni

Don Andrea, classe 1951, nativo di Grosio, è sacerdote dal 1975. In questi anni è stato prima vicario a Gravedona, poi parroco a Curcio (Lc), quindi prevosto di Como-Lora e, dal 2007, è arciprete di Morbegno. Dal 2008 è anche amministratore parrocchiale di Albaredo e, dal 2015, di Bema, sempre in Valgerola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale sulla Valeriana: grave un ragazzo

  • I numeri vincenti della lotteria di Natale dei Commercianti di Sondrio

  • Di nascosto vendeva superalcolici a giovanissimi: denunciato barista del centro di Morbegno

  • La Piccola Opera di Traona e la Valtellina tutta in lutto per la morte di sorella Anna Gennai

  • Assolte la ginecologa e l'ostetrica della donna di Grosio morta incinta di due gemelle

  • Ubriachezza, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale: richiesto il rimpatrio di tre giovani nel Morbegnese

Torna su
SondrioToday è in caricamento