Svizzera: tre cuccioli di lupo avvistati non lontano dal confine con la Valchiavenna

I giovani animali si trovano con il loro branco sulle montagne del territorio comunale di Ilanz/Glion, nel Cantone dei Grigioni

I cuccioli avvistati (Foto Cantone dei Grigioni)

Non sono così lontani dalla Valchiavenna i tre cuccioli di lupo avvistati nei giorni scorsi sulle montagne del territorio comunale di Ilanz/Glion, nei Grigioni.

I giovani esemplari, probabilmente frutto della seconda cucciolata del branco, si trovano a circa 30 chilometri, in linea d'aria, con il confine italiano del Passo dello Spluga. Una distanza facilmente percorribile dai lupi visto che con ogni probabilità i tre cuccioli fanno parte del branco inizialmente attivo nella zona intorno al Ringelspitz, tra i cantoni Grigioni, Glarona e San Gallo, a 20 chilometri da dove sono stati avvistati nei giorni scorsi.

La carcassa di lupo ritrovata a Castello Dell'Acqua

Senza dimenticare che, i lupi, durante la primavera e l'estate, periodo durante i quali i cuccioli sono allevati, rimangono in uno stesso territorio mentre durante il periodo autunno-invernale si spostano, soprattutto durante la notte, percorrendo anche 200 km al ritmo 8 km/h.

 

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Tre branchi di lupi nel Canton Grigioni

Quello a cui appartengono i tre cuccioli è il terzo contato nel Canton Grigioni, come sottolineato dall'Ufficio per la caccia e la pesca dei Grigioni in una nota. Gli altri due branchi era stato possibile rilevarli e differenziarli tra di loro grazie al ritrovamento delle carcasse di tre giovani lupi precipitati da una parete rocciosa nei pressi di Trin nell'autunno del 2018: da un'analisi emerse infatti che quegli esemplari non appartenevano al branco del Calanda, dove nel 2011 si costituì il primo branco di lupi della Svizzera.

Potrebbe interessarti

  • Vipere: come riconoscerle e cosa fare in caso di morso

  • Che partenza la stagione dei funghi in Valtellina

  • Sondrio, quanto affetto per Nicola Giugni

  • Temporali forti sulla provincia di Sondrio: c'è l'allerta

I più letti della settimana

  • Valfurva senza pace: dal Ruinon un enorme masso sulla strada, viabilità interrotta

  • Vipere: come riconoscerle e cosa fare in caso di morso

  • La frana del Ruinon ha raggiunto livelli di spostamento record? Per gli operatori va fatto brillare il versante

  • Sabato 17 agosto l'ultimo saluto a Nicola Giugni

  • Sondrio, quanto affetto per Nicola Giugni

  • Temporali forti sulla provincia di Sondrio: c'è l'allerta

Torna su
SondrioToday è in caricamento