Sondalo: alle Coscrittiadi vince ancora il 1987

Sul podio anche i ragazzi del 1996 e la squadra del 1992

I vincitori delle Coscrittiadi 2019

Nonostante il maltempo che ha imperversato lo scorso fine settimana in tutta la valle, si archiviano con successo le “Coscrittiadi sondaline 2019”, la tradizionale festa di Sondalo, che coinvolge tutti i coscritti in una tre giorni di musica, giochi, allegria, divertimento e aggregazione e che ha visto la partecipazione di 400 persone suddivise in 22 squadre composte da persone dello stesso anno.

Un successo meritato per l’iniziativa ideata e organizzata dai ragazzi dell’Associazione “Li Simenza – Giovani Sondalo” che con grande impegno e passione hanno lavorato diverso tempo per organizzare al meglio la rassegna e far divertire tutti i presenti.    

L’iniziativa è stata promossa con il Patrocinio del Comune di Sondalo, in collaborazione con APT Sondalo e il Gruppo “Le cognate” con il prezioso contributo della Pro Loco di Grosotto che ha curato il servizio bar.

La manifestazione ha preso il via venerdì sera con il corteo di tutti i coscritti che, muniti di bandiera, hanno sfilato dal Municipio fino alla tensostruttura della cittadella dello sport dove si è svolta la cerimonia di apertura con i saluti del Sindaco Ilaria Peraldini, alla sua prima partecipazione in veste di primo cittadino e del Presidente dell’associazione Valter Partesana e con la lettura del giuramento del coscritto che come da tradizione viene fatto da un componente dei vincitori ancora in carica.

Subito dopo la cerimonia, ha preso il via la gara vera e propria con la prima prova del Tris veloce e a seguire musica con Nicol DJ. Le varie sfide sono riprese il sabato pomeriggio con tutte le formazioni impegnate nei vari giochi di abilità. In serata, spazio alla divertente sfida a colpi di note musicali, basata sul format televisivo Sarabanda, e poi tutti in pista con la musica di Fausto Molinari che ha fatto ballare senza sosta i coscritti. La domenica il divertimento è proseguito tutta la giornata con gli altri giochi in programma come la divertente caccia al tesoro per le strade di Sondalo e l’immancabile gimkana che ha chiuso le sfide in programma.

La classifica finale ha decretato i vincitori di questa nona edizione: a salire sul gradino più alto del podio sono stati nuovamente i coscritti del 1987, seguiti dai ragazzi del 1996 e terzi la squadra del 1992.

La squadra più giovane iscritta è stata quella dei neo maggiorenni del 2000, mentre la meno giovane è stata quella dei “ragazzi” del 1954, presenti dalla primissima edizione, con grande spirito di squadra e di allegria che li contraddistingue.

Grande soddisfazione degli organizzatori guidati dal Presidente Valter Partesana: «Le Coscrittiadi sono diventate un appuntamento classico e impedibile per Sondalo, una grande festa di fine estate. Vedere un paese unito per tre giorni è lo scopo di questa manifestazione e questa nona edizione ha raggiunto pienamente l'obiettivo. Grazie di cuore a tutti i coscritti che si sono cimentati nelle varie prove e che con sportività hanno accettato anche qualche nostra svista. Grazie a tutti i volontari, alle associazioni e agli chef Ezio Sosio e Enzo Montagni che hanno gestito in maniera impeccabile tutti i settori. Un grandissimo grazie agli sponsor che continuano a sostenerci. Ci rivediamo il prossimo anno per celebrare, col botto, la decima edizione».

Tutte le immagini della rassegna sono pubblicate sulla pagina Facebook de Li Simenza – Associazione Giovani Sondalo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Solleva il cervo appena abbattuto ma si sbilancia cadendo nel dirupo: cacciatore perde la vita

  • Non si ferma al posto di blocco con la moto e scappa: arrestato agricoltore sondriese

  • Incidente stradale a Poggiridenti, grave un uomo

  • Nasce il loro secondo figlio e scelgono di restare a Santa Caterina Valfurva: «Radici per ritrovare equilibrio»

  • Rompe vetrina per recuperare la refurtiva nascosta il giorno prima: Carabinieri denunciano chiavennasco

  • Abusi sessuali su chierichetti, rinvio a giudizio per il don di Chiavenna

Torna su
SondrioToday è in caricamento