L'ospedale Morelli di Sondalo sempre più centro covid-19, anche dopo l'emergenza

Aperto un ambulatorio per seguire e curarei malati che hanno sconfitto il virus dove monitorare il loro stato di salute e risolvere eventuali complicanze

È partito nella giornata di mercoledì 3 giugno l'ambulatorio di follow up attivato dall'Asst per i pazienti covid-19 che hanno superato la malattia, sono negativi e necessitano di controlli sia per risolvere eventuali complicanze, legate al virus o alla lunga degenza ospedaliera, per alcuni in terapia intensiva, sia per valutare lo stato di salute generale. Un servizio specifico tra i primi ad essere attivato in Lombardia, allo scopo di monitorare il decorso di una patologia nuova attraverso un percorso multidisciplinare, che sia innanzitutto d'aiuto ai malati ma anche utile ad approfondire la conoscenza della malattia e delle sue complicanze.

«L'iniziativa nasce dalla presa d'atto riguardo allo stato di salute di molti pazienti covid-19 che, seppure guariti e negativi, manifestano difficoltà respiratorie e altri disturbi - spiega il direttore sanitario Giuseppina Ardemagni -: il danno provocato è quindi da valutare e da monitorare per evitare che diventi cronico e invalidante. Da qui l'idea di utilizzare le competenze e le esperienze dei medici di Sondalo, quelle già presenti e quelle maturate durante l'emergenza sanitaria, e tutte le specialità, dalla Pneumologia all'Infettivologia, dalla Cardiologia alla Radiologia e alla Fisiatria, per garantire un servizio specifico a chi ha superato la malattia».

L'ambulatorio di follow up è ubicato nel secondo padiglione, al primo piano seminterrato, al quale si accede attraverso un percorso idoneo appositamente creato all'interno della Fisiopatologia respiratoria.

Controlli accurati

In questa prima fase, verranno convocati i pazienti ricoverati al Morelli dal 2 marzo scorso, di cui è nota la storia clinica, partendo da quelli più gravi e sintomatici, per poi estendere il servizio nelle prossime settimane, accogliendo sei utenti al giorno per cinque giorni alla settimana, da lunedì a venerdì. Chi ha superato la malattia in un altro ospedale oppure a casa, non avendo avuto sintomi gravi, ma intende verificare il proprio stato di salute potrà rivolgersi al proprio medico di Medicina generale che potrà contattare gli specialisti attraverso un'email dedicata per confrontarsi sulle condizioni del proprio paziente.

La visita di controllo presso l'ambulatorio di follow up covid-19 prevede innanzitutto una valutazione completa della funzione respiratoria e della tolleranza allo sforzo per accertare eventuali difficoltà, quindi l'esecuzione di indagini radiologiche e di eventuali altri accertamenti. Si valuterà l'opportunità di procedere con soli farmaci oppure con una vera e propria terapia in palestra, eventualmente nei casi più problematici, con la riabilitazione associata al ricovero. Entro pochi giorni sarà riaperto il reparto di Pneumologia del Morelli, che già prevede posti letto per il ricovero e per la riabilitazione.

Ciclo completo

Con questo ambulatorio, l'Asst Valtellina e Alto Lario completa i servizi per i malati covid-19: dall'esecuzione di test sierologici e tamponi al ricovero, in ospedale o temporaneamente presso gli OBI, dalle dimissioni, con il reparto di Degenza di sorveglianza, per chi sceglie di trascorrere il periodo di isolamento obbligatorio in ospedale, e l'Ufficio dimissioni protette che li segue a casa, fino ai controlli a guarigione completata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tirano piange il suo giovane campione di poker Matteo Mutti

  • Tragedia a Berbenno, 42enne stroncato da malore a Prato Maslino

  • Uomo trovato senza vita sul sentiero della Val Codera

  • Coronavirus, settimana negativa al Morelli di Sondalo

  • Sondrio, dopo 58 anni chiude l'asilo dei Salesiani: la preoccupazione per le 73 famiglie iscritte

  • Marito violento minaccia di suicidarsi, feriti con l'acido due poliziotti

Torna su
SondrioToday è in caricamento