Consulta degli Studenti, Ufficio Scolastico provinciale e PFP Valtellina guardano al futuro

Dal 15 al 17 aprile presso il Centro Vallesana di Sondalo sono attesi oltre 70 ospiti chiamati a confrontarsi sul tema dal titolo “Un sogno chiamato Europa”.

E’ firmata dall’Ufficio Scolastico Provinciale e dal PFP Valtellina la cordata operativa che ha reso possibile l’organizzazione, per la prima volta nella storia della provincia di Sondrio, della Consulta provinciale degli Studenti.


Dal 15 al 17 aprile presso il Centro Vallesana di Sondalo sono attesi oltre 70 ospiti chiamati a confrontarsi sul tema dal titolo “Un sogno chiamato Europa”. Il programma della tre giorni è molto inteso e di indubbio livello.


Fra i relatori attesi anche l’ex Ministro dell’Istruzione Francesco Profumo, l’ex Presidente del COPASIR Giacomo Stucchi, Maria Romana De Gasperi, Antonio Sabbatella Capo Ufficio Legislativo del Ministero del Lavoro, l’onorevole Marina Belingheri. 
In merito all’aspetto strettamente operativo la direzione del PFP Valtellina sottolinea, ancora una volta, l’importanza di estendere la propria rete di relazioni locali e non per poter proseguire nell’attuazione del proprio progetto di valorizzazione e rilancio della 
struttura sondalina. 


Struttura che è attrezzata al meglio per poter dare accoglienza anche a gruppi molto numerosi, garantendo un servizio completo e di alto livello.


Gli ospiti attesi per la Consulta, infatti, non solo alloggeranno al Vallesana ma qui potranno organizzare le proprie sessioni di lavoro grazie ad un Auditorium attrezzato, così come potranno godere di un servizio di ristorazione accurato e di qualità.
Parole di vivo apprezzamento rispetto all’intesa sottoscritta con il PFP Valtellina arrivano anche da Fabio Molinari, dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale.


«Siamo felici di aver trovato nel PFP Valtellina e nel suo direttore, Evaristo Pini - spiega Molinari - un interlocutore serio e affidabile».

«A tale proposito - aggiunge - stiamo già pensando di proporre al PFP un protocollo d’intesa perché al Centro Vallesana si possano organizzare anche corsi di formazione rivolti al personale docente della Lombardia. 
La posizione del Centro è ottimale e strategica, la struttura, oltre ad essere ben attrezzata,è anche molto bella e curata».
Molinari e Pini non hanno escluso di poter coinvolgere in un eventuale accordo anche ENAIP Lombardia, ente con il quale il PFP Valtellina sta già collaborando 
fattivamente.
Aprirsi a nuove proposte e a nuovi interlocutori, dunque, diventa fondamentale per la valorizzazione di un Centro che si sta distinguendo a livello regionale per l’offerta che è in grado di garantire.

Potrebbe interessarti

  • Insalata di pizzoccheri, indignazione social al supermercato di Milano

  • Lutto in Valtellina, è morto Emilio Triaca

  • A "Sondrio è estate" è la serata della Musica

  • Opere per le Olimpiadi 2026, la paura di Legambiente per il Parco dello Stelvio

I più letti della settimana

  • Insalata di pizzoccheri, indignazione social al supermercato di Milano

  • L'Adda restituisce il corpo del 19enne gettatosi dal ponte

  • Lutto in Valtellina, è morto Emilio Triaca

  • Lo spettacolo della Re Stelvio Mapei, tutte le classifiche

  • Cade con la bici mentre fa downhill a Livigno, gravissimo bambino di 10 anni

  • Valfurva, malore nella notte a 3100 metri: intervengono i soccorsi

Torna su
SondrioToday è in caricamento