Frana del Ruinon: al via i lavori per la regimazione delle acque

Verrà predisposta una tubazione provvisoria per allontanare le acque sorgive presenti a monte dello smottamento

Il progetto per le tubature provvisorie

Proseguono i lavori di messa in sicurezza del versante franoso del Ruinon, in Valfurva. Se già da qualche giorno tecnici ed operai stanno lavorando per far brillare quanto prima i quaranta grossi massi che minacciano di cadere sulla strada provincia 29 "del Gavia", parallelamente hanno preso il via i lavori per la regimazione delle acque presenti a monte della frana del Ruinon.

Un intervento necessario che dovrebbe, stando agli studi degli esperti, rallentare non poco il movimento dello smottamento, soprattutto in occasione di piogge e temporali.

Per questo, il sindaco di Valfurva, Angelo Cacciotto, ha diramato una comunicazione pubblica per informare i proprietari degli immobili situati nelle località Pra Durisc, Sce Alto, Sce Mezzo, Sce Basso e Plata, tutte poste al di sopra della frana, che nelle prossime ore verrà «predisposta una tubazione provvisoria con relativi pozzetti, al fine di allontanare le acque sorgive presenti a monte del corpo frana».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Domani i funerali di Nicola Scieghi

  • Valmalenco, marito accoltella la moglie

  • Tragico incidente a Pavia, muore 30enne di Castione

  • Valmalenco, accoltella la moglie e tenta il suicidio con il gas: arrestato

  • Droga nell'auto e una pistola illegale a casa, arrestato uomo di Piantedo

  • Troppa neve sulla strada, tir con rimorchio si intraversa sulla SS36

Torna su
SondrioToday è in caricamento