Studenti universitari di Valtellina e Valchiavenna, torna il "Bonus trasporti"

La concessione di un contributo straordinario agli studenti che utilizzano il treno per raggiungere le sedi universitarie sia in Lombardia, sia fuori regione

Anche per l’anno accademico 2019/2020 la Provincia di Sondrio prosegue nell’aiuto agli studenti universitari valtellinesi e valchiavennaschi con l’iniziativa “Bonus trasporti” che, prevede la concessione di un contributo straordinario agli studenti che utilizzano il treno per raggiungere le sedi universitarie sia in Lombardia, sia fuori regione.

Con delibera del presidente è stato approvato il bando per l’assegnazione delle agevolazioni economiche che stabilisce l’erogazione del bonus anche agli studenti del primo anno, novità rispetto all’edizione precedente.

I requisiti

I requisiti per ottenere l’agevolazione sono i seguenti: essere iscritti regolarmente in corso, possedere un reddito familiare ISEE inferiore a euro 35.000,00, avere una media di almeno 24/30 nelle votazioni riportate nell’intero percorso universitario per gli studenti iscritti al secondo anno e successivi o aver riportato la votazione di almeno 80/100 all’esame di maturità per gli iscritti al primo anno.

Come per l’anno scorso ad occuparsi della raccolta delle domande nonchè della relativa istruttoria, fino alla redazione della graduatoria finale sarà il PFP Valtellina, cui seguirà la liquidazione del bonus da parte degli uffici provinciali.

Le domande

Gli interessati dovranno inviare le domande al PFP Valtellina, compilate su apposito modello disponibile sul sito http://www.pfpvaltellina.it, all’indirizzo info@pfpvaltellina.it oppure consegnarle direttamente presso la sede del PFP di Sondrio, via Besta 3, entro il 27 gennaio 2020; i nomi dei beneficiari saranno resi noti entro il 21 febbraio 2020 mediante pubblicazione sul sito della Provincia. Il bando è pubblicato sui siti del PFP Valtellina e della Provincia di Sondrio.

La soddisfazione di Moretti

«Sono felice che, anche quest’anno la Provincia possa dare un aiuto alle famiglie e agli studenti universitari che affrontano sacrifici e disagi per raggiungere le sedi universitarie lontane dalla Valtellina. E’ una iniziativa che vuole contribuire ad elevare il livello culturale dei giovani e a consentire loro maggiore formazione e quindi migliori opportunità di lavoro. L’amministrazione provinciale, con questa proposta e con il bando per l’assegnazione di alloggi nello stabile di Via Tartini a Milano intende incrementare sempre più le agevolazioni per gli studenti con lo scopo di ridurre quanto più possibile il gap di opportunità che ci vede sfavoriti nei confronti delle realtà più vicine alle Università. Si tratta di un investimento sul capitale umano che considero il principale strumento di sviluppo per l’economia della provincia» ha commentanto il presidente della Provincia di Sondrio, Elio Moretti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba bresaole al supermercato e cerca di rivenderle in stazione, denunciato 50enne a Morbegno

  • Meteo, nel fine settimana torna la neve in Valtellina

  • Attimi di panico in un ristorante di Campodolcino: 23enne si ustiona gravemente in cucina

  • Con le pelli di foca sulla pista battuta: 15 sciatori fermati e multati

  • Dove sono gli autovelox mobili in Lombardia questa settimana

  • Valle Camonica in lutto: morto il giovane politico Sandro Farisoglio

Torna su
SondrioToday è in caricamento